I migliori materassi

La scelta del materasso è tutt’altro che facile. Se ci pensate bene il riposo, insieme alla nutrizione, è uno degli aspetti più importanti, per mantenersi in salute, a lungo. Dormire bene, per quanto possa sembrare scontata, non è un’attività che tutti riescono a svolgere con facilità. E nella maggior parte dei casi la colpa è del materasso.
Acquistare un materasso sbagliato è più facile di quello che si pensi. Nella scelta però devono essere tenuti in considerazione numerosi aspetti, da eventuali problematiche di schiena e collo, fino alle abitudini notturne.
Oggi proveremo a guidarvi nella scelta del materasso migliore per voi e per le vostre esigenze. Proveremo infatti a spiegarvi come scegliere un buon materasso, e come risparmiare acquistandolo online.

Quali caratteristiche dovrebbe avere un buon materasso

Un buon materasso ha l’obiettivo di farci dormire bene. Quindi deve garantire il comfort e aiutarci a sciogliere lo stress e le tensioni accumulate durante il giorno, permettendoci di godere di un sonno ristoratore.
I materassi presenti sul mercato sono di tantissimi modelli diversi, ognuno pensato per le più disparate esigenze. Quindi, come potete facilmente immaginare, non è facile districarsi in questa giungla di informazioni.
Il materasso ha il compito di sostenere il vostro corpo in una posizione neutra, senza che né la vostra schiena, né il vostro collo siano sotto pressione o sotto sfozo. Quindi tutto il vostro corpo deve essere allineato, a partire dalle caviglie fino ad arrivare alla testa.

Quando cambiare materasso

Ci sono materassi che, per le loro caratteristiche e l’alta qualità, possono durare anche per tutta la vita, e non necessitano di essere cambiati per decenni. Sicuramente si tratta di tutti quei materassi sui quali è importante fare un investimento iniziale, anche economico, con la sicurezza che potrete dormire e riposare profondamente, ristorandovi dopo una giornata di lavoro.
A volte poi può succedere che per determinate situazioni, sia necessario cambiare materasso, anche temporaneamente. Stiamo parlando di donne in gravidanza, o persone costrette a letto a causa di malattie o incidenti.
In questo caso, dormire su un materasso adatto diventa ancora più importante.

Come scegliere un materasso

Quando si decide di acquistare un materasso è importante valutare la propria postura, in modo da sceglierne uno adatto alle nostre esigenze. Quindi, prima di orientarvi su un modello di materasso, anziché un altro, individuate le vostre caratteristiche.
Ad esempio, un materasso più duro, in generale è indicato per tutte quelle persone che soffrono di lombalgia e mal di schiena. Però, bisogna sempre fare attenzione che il materasso scelto non sia troppo rigido o troppo morbido.
Tenete in considerazione però che se la mattina vi svegliate con un po’ di mal di schiena, che si affievolisce nel giro di una mezz’ora, state dormendo su un materasso sbagliato per voi. E quindi dovreste valutare l’idea di cambiarlo.
Per scegliere un materasso potrete scegliere due strade: acquistarlo in negozio, sdraiandovi e provandolo nella posizione in cui siete abituati a dormire, oppure acquistarlo online, individuandolo in base alle caratteristiche spiegate sullo shop, spesso pagandolo molto meno di quanto fareste in un negozio fisico, con la comodità di riceverlo direttamente a casa vostra, e di renderlo gratuitamente indietro, qualora non fosse quello giusto.

Cosa succede se il materasso è troppo rigido o troppo morbido?

La durezza, o morbidezza, di un materasso è fondamentale. Infatti se il materasso che avete scelto per voi è troppo rigido, rischia di esercitare una pressione sul vostro corpo, facendovi assumere una posizione sbagliata, e non riposante.
Al contrario, un materasso troppo morbido farà in modo che il vostro corpo non venga sostenuto a dovere, facendovi correre il rischio di farvi risvegliare più stanchi di come eravate prima di infilarvi a letto.
Quindi quale materasso potrebbe essere più giusto per le proprie esigenze? Sicuramente un buon materasso ergonomico, è quello che serve. Un materasso ergonomico infatti ha la capacità di seguire e adattarsi alle curve del corpo di ciascuna persona.
Ma andiamo a vedere insieme quali sono le varie tipologie di materasso.

Materassi ortopedici

I materassi ortopedici permettono alla schiena, alle vertebre e alle articolazioni di non affaticarsi durante la notte, riducendo tutte le zone di pressione della schiena.
Inoltre, si tratta di materassi che, oltre a garantire la corretta postura della schiena in qualunque posizione voi dormiate, garantiscono un’adeguata ventilazione notturna. Questo eviterà che soffriate il caldo mentre dormite o che si formi dell’umidità. Grazie a quest’ultima caratteristica, i materassi ortopedici sono ideali per chi soffre di allergie, perché tengono lontani gli acari della polvere.
Erroneamente si pensa sempre che i materassi ortopedici siano solo quelli a molle, ma non è così. Infatti esistono materassi ortopedici anche con memory foam, in lattice naturale, a molle insacchettate o in waterfoam.

Materassi a molle

I materassi a molle sono stati per anni tra i materassi più acquistati e utilizzati. Oggi le cose sono un po’ cambiate, grazie all’introduzione sul mercato di altre tipologie di materasso, come ad esempio il memory.
I materassi a molle sono composti da molle ad elica, dove ogni molla è separata e indipendente dalle altre.
In alcuni casi, nella parte superiore del materasso, queste molle sono miste ad altri materiali, come il lattice o il memory foam, per garantire una comodità ancora maggiore.
I modelli di materasso con le molle possono avere diverse tipologie di rigidità. Inoltre, oggi sul mercato si trovano a tutti i prezzi. Ovviamente il buon senso suggerisce di evitare i modelli troppo economici. Potrebbero non essere realizzati con materiali di qualità oppure avere un numero di molle insufficiente. E con il tempo potrebbero creare delle fosse, e farvi dormire male.
I modelli con le molle, rispetto a quelli memory, sono indicati anche per chi soffre di forte sovrappeso. Infatti, riusciranno a offrire un supporto più deciso, facilitando tutti i movimenti, anche i più semplici, come alzarsi e sdraiarsi sul letto.

Materassi Memory Foam

I materassi Memory Foam stanno conoscendo una grande popolarità negli utimi anni. Questi materassi sono realizzati con diversi strati di schiuma, a diverse densità, che riescono ad adattarsi alla forma del corpo, rispondendo a peso e temperatura corporea.
Adattandosi alla forma del vostro corpo, anche se vi muovete durante la notte, il materasso vi seguirà, riducendo al minimo i punti di pressione e alleviando il dolore qualora soffriate di problemi alla colonna vertebrale. Inoltre, se dormite insieme a vostra moglie o vostro marito, non correrete il rischio di svegliarvi ogni qualvolta l’altro si muova. Infatti la memory foam riesce ad attutire i movimenti.
Uno degli svantaggi però è che, rispondendo alla temperatura, tendono a far sentire più caldo durante il sonno, rispetto ai materassi tradizionali.
Solitamente questo genere di materasso viene consigliato a chi soffre di dolori muscolari o è affetto da stanchezza cronica.

Materassi in lattice

Ci sono poi i materassi in gomma naturale o sintetica, che sono pensate per offrire supporto alla schiena e alle articolazioni. Il comfort che riescono a garantire è molto simile a quello offerto dai materassi memory foam, ma il lattice al contrario di quest’ultimo, esercita una spinta contrariaa quello del corpo. Risultano quindi essere dei materassi più rigidi e meno avvolgenti, rispetto al memory foam. Si tratta di materassi pensati soprattutto per chi soffre di mal di schiena.

Materassi gonfiabili

Questa tipologia di materassi è composta da camere d’aria gonfiate, ricoperte da uno strato di schiuma sulla parte superiore.
Si tratta di materassi indicati soprattutto per persone che hanno subito una lesione al midollo spinale, e sono costretti a stare a letto per lunghi periodi di tempo. Questi materassi infatti evitano che venga effettuata una pressione sulle stesse zone del corpo, per tempi prolungati. Questo fa in modo che non si formino lesioni cutanee.
Inoltre, visto che in un materasso ad aria, la rigidità del letto può essere modificata, e quindi diversa in ogni lato del letto, si tratta di una soluzione ideale per tutte quelle coppie che hanno esigenze di riposo anche molto diverse.

Materassi antidecubito

Si tratta di materassi pensati per chi ha qualche difficoltà motoria, permanente e temporanea, e ha bisogno di un materasso che li aiuti a riposare.
L’acquisto di questo genere di materasso prevede anche agevolazioni fiscali, ovviamente dimostrando la reale necessità di questo dispositivo.

Materassi ad acqua

I materassi ad acqua sono molto simili ai materassi tradizionali, al tatto. In realtà vengono realizzati con un materiale isolante, al cui interno viene inserita una fibra speciale imbevuta di acqua o un contenitore in vinile, con il liquido.
Si tratta di un materasso fresco in estate e caldo in inverno.
I materassi ad acqua seguono la naturale forma del corpo, senza affossamenti. Sono ottimi anche per chi soffre di piaghe da decubito. Infatti, i materassi ad acqua sono igienici, antiallergici e antiacaro.

L’unico aspetto negativo è che hanno bisogno di un po’ più di manutenzione rispetto ai normali materassi. Inoltre, visto che l’acqua tende a pesare di più, rispetto ad aria, molle e memory foam, si tratta di materassi molto pesanti e difficili da maneggiare.

Speriamo che questo articolo vi possa essere utile per fare un po’ di chiarezza su quale sia il

I migliori materassi
5 (100%) 1 vote