Le Migliori Sedie da Giardino

Quando si avvicina il bel tempo della primavera e dell’estate, non c’è niente di più rilassante di passare tempo all’aria aperta. Chi dispone di un giardino può infatti decidere di spostare il luogo di incontro e accoglienza dalla sala proprio a quest’ultimo: indubbiamente gli ospiti apprezzeranno molto. Il giardino deve essere curato, tanto nel suo aspetto naturale, il prato, le piante e i fiori, quanto nel suo arredamento. I giusti mobili da esterno infatti vi permetteranno di vivere al meglio questo spazio, e non potranno far altro che aumentarne il fascino.
Tavoli e sedie sono ovviamente gli elementi centrali dell’arredamento dello spazio esterno. Per questo bisogna dare molta importanza alla scelta, che deve rispondere al gusto personale, allo stile della casa e alle necessità.
Le seggiole da giardino sono gli arredamenti da esterno più venduti: infatti sul mercato ne esistono di tutti i tipi, diversi per funzione, stile e prezzi

Come scegliere una buona seggiola da giardino?

Nel momento in cui decidete di arredare il vostro giardino la prima cosa a cui dovrete pensare è se sarà una zona di convivialità, dove quindi ci si siederà intorno ad un tavolo per i pasti, o se invece sarà semplicemente di accoglienza, dove solo saranno presenti sedie, poltrone e divanetti, con un tavolino basso da appoggio. Oppure se lo spazio che avete a disposizione è vasto a sufficienza da adempiere ad entrambe le funzioni.
Una volta deciso questo saprete quindi se dirigervi verso sedie da tavolo oppure verso sedie o poltrone dalla seduta più rilassata.

Nel caso la vostra ricerca vada in direzione di sedie da tavolo, l’ideale è sempre prenderle abbinate a quest’ultimo, in modo da mantenere lo stesso stile e la continuità dell’immagine complessiva dell’arredo. Certo ci sono fattori da tenere in conto. Dovrete prima di tutto assicurarvi che la seduta sia comoda, ma non rilassata. Lo schienale infatti dovrebbe essere piuttosto dritto altrimenti la persona che si seduta manterrà una posizione ingobbita, e quindi sbagliata, per tutta la durata del pasto. Allo stesso tempo il livello della seduta dovrebbe essere compatibile con l’altezza del tavolo, in modo che il piano del tavolo non risulti né troppo alto né troppo basso. Infine c’è da tenere conto dello spazio che avete a disposizione: ci sono infatti sedie dal design bellissimo e che sarebbero perfette per il tavolo scelto, ma estremamente ingombranti, o pesanti, e che quindi potrebbero risultare scomode negli spostamenti, o addirittura d’intralcio.

Se invece avete scelto di adibire lo spazio al relax potrete sbizzarrirvi maggiormente.
Infatti potrete decidere di comprare alcune poltrone di design e una panca, oppure un divanetto, oppure due o tre chaise longue. La chaise longue è il modello di sedia da giardino più ricercata: si tratta di un lettino con schienale solitamente reclinabile, che trasforma il giardino in una sorta di solarium. Non a caso vanno per la maggiore nei giardini con piscina, nonostante facciano la loro figura anche in quelli senza.

In secondo luogo dovrete decidere lo stile da seguire nell’arredo esterno. Si dovrà cercare di rispettare lo stile generale che avete dato alla vostra casa, in modo che i due non siano in contrasto.
Spesso lo stile di un arredo è dettato dal materiale con cui è fatto: infatti legno, plastica e ferro danno decisamente un aspetto d’insieme diverso.
Il legno e il ferro infatti sono elementi classici nel giardino, quindi i più consigliabili se gli si vuole conferire un aspetto rustico. Il legno però è in grado di assumere anche forme molto moderne, pur mantenendo un aspetto naturale. Non dimenticate poi che, se è un legno in assi, diventa pesante spesso ingombrante, quindi valutate bene la funzione che avrà la sedia. Anche con il legno intrecciato si sviluppano numerosi diversi design, che vanno dai più antichi dondoli in vimini alle chaise longue dal design più moderno possibile. Il vantaggio maggiore del legno intrecciato è che è molto leggero e facilmente spostabile, ma spesso sono design piuttosto ingombranti, quindi assicuratevi di avere spazio a sufficienza.
Il ferro invece, nella maggior parte dei design da esterni ha forme rustiche e per lo più si usa per sedie da tavolo. A causa del suo aspetto duro e freddo, e del suo scaldarsi quando esposto al sole, raramente viene usato per creare poltrone e lettini, se non unito ad altri materiali, come il legno o il tessuto.
Infine ci si presentano le sedie in plastica. Gli arredi da esterno in plastica tendono ad avere design molto moderni e futuristici. Infatti, nonostante il materiale si possa plasmare a piacimento, per sua natura non può apparire antiquato. Il punto più a favore della plastica è la sua leggerezza e la facile manutenzione, poiché è un materiale che non si rovina se anche esposto agli agenti atmosferici.

Non dimenticate di valutare l’ergonomia delle sedie che decidete di comprare: infatti, di base, una sedia deve essere comoda. È già stata trattata l’importanza dell’altezza della sedia da tavolo, mentre se si tratta delle sedie da relax si possono scegliere sedute più comode, più basse e più ampie, con schienale inclinato o reclinabile, e braccioli. Sempre per questo fattore molto spesso si decide di aggiungere alla sedia da esterno dei cuscini, in modo da renderla più confortevole, ed anche come decoro: i cuscini però, essendo composti di tessuto e ovatta, oppure spugna, non devono essere lasciati esposti ad acqua ed umidità, perché si sporcherebbero molto rapidamente, oltre a sviluppare muffe e emanare un cattivo odore. Quindi è buona cosa mettere in conto fin da subito questa ulteriore spesa, e la cura che dovrete dedicargli. Tuttavia esistono sedie da tavolo e chaise longue plasmate con forme ergonomiche in modo che non abbiano bisogno di cuscini.

Infine è sempre molto importante calcolare bene gli spazi. Non dimenticate che si deve sempre cercare di lasciare spazio sufficiente per il passaggio delle persone, e nel caso delle sedie da tavolo, calcolare quante sedie posizionare per lato, in modo da non fare sedere gli ospiti troppo stretti. Inoltre non dimenticate che bisogna dare al prato e alla natura il suo ruolo nel giardino. Evitate quindi di riempire eccessivamente un giardino di arredamenti, che potrebbero andare a penalizzare la bellezza di questa parte della casa.
Molto importante è anche valutare dove sistemare le sedie durante la stagione invernale. Infatti durante il freddo non c’è motivo di lasciare le sedie in giardino: si rovinerebbero e sporcherebbero inutilmente. Se quindi disponete di spazi al chiuso o al coperto grandi a sufficienza, non avrete alcun problema, mentre se i vostri spazi sono limitati, una buona idea potrebbe essere andare in direzione di qualcosa di pieghevole.

LE MIGLIORI SEGGIOLE DA GIARDINO

Compra ora su Amazon

Sedie da esterno in legno

Le sedie da esterno in legno sono un classico senza tempo. Il legno infatti, proprio perché è un elemento naturale, ha gli stessi colori del giardino, così che non causerà un distacco brusco per l’occhio che lo guarda.

Inoltre il legno si presta a diversi design, dal vintage al moderno, senza mai stonare.
Per scegliere le vostre future sedie di legno dovrete valutare innanzitutto lo stile che volete dare al giardino, e se per caso esistono già elementi che vi limitano, come per esempio il tavolo, a cui le sedie dovrebbero essere abbinate, o  col quale dovrebbero almeno andare d’accordo. Scegliendo quindi lo stile, avrete scelto anche se volete un legno a doghe o un legno intrecciato.
I mobili da esterno sono prodotti per lo più in questi quattro legni: acacia, balau, teak e rattan. Il motivo principale è che sono tipologie di legno molto resistenti e durevoli nel tempo.
Se avete optato per sedie di legno a doghe allora l’acacia, il balau ed il teak fanno per voi. Il teak è il migliore, ma è anche il più caro. Questo legno nobile originario del sud-est asiatico infatti è estremamente resistente a graffi ed ammaccature, tanto da non permettere all’acqua di entrare, ed in questo modo evitare la nascita di muffe. Il teak è caratterizzato da un colore marrone chiaro, che col tempo tende a prendere sfumature grigiastre.
Molto simile come proprietà, ma meno pregiato e quindi più economico, è il balau: anche il balau proviene circa dalle stesse zone (Malesia ed Indonesia) ed è anch’esso molto durevole nel tempo. È caratterizzato da un colore marrone caldo, e viene lavorato in diverse maniere. È sicuramente una scelta conveniente perché si tratta di un legno molto resistente alle intemperie.
C’è poi il legno di acacia, anche questo lavorato in doghe, che oltre ad essere molto durevole e resistente è anche molto flessibile, quindi adatto alle sedie pieghevoli. Attutisce bene gli urti ed i graffi, ed è molto resistente all’umidità.
Nonostante queste tipologie di legno siano le più resistenti, è comunque necessario curarle, al fine che le sedie risplendano in tutta la loro bellezza. Una buona pulizia è sempre consigliata, e dipendentemente dal legno, con maggiore o minore frequenza, è necessario un carteggio e il trattamento con oli specifici e protettivi.
Il rattan è invece un legno intrecciato, ossia una fibra morbida proveniente dagli alberi di palma, che viene lavorata ed intrecciata. È quindi molto elastica e abbastanza resistente, anche se non tanto quanto i legni menzionati in precedenza, quindi sarebbe meglio non lasciare le sedie in rattan esposte agli agenti atmosferici. Essendo un legno intrecciato ha meno limiti dal punto di vista strutturale, infatti assume le forme più svariate, e si adatta perfettamente al retrò come alle forme più squadrate moderne. Deve essere pulito e trattato con oli e vernici protettive, e bisogna fare attenzione a non lasciarlo bagnato a lungo, poiché l’umidità è molto dannosa per il rattan. È simile al vimine, che è un intreccio di rami di salice, se non che il vimine è molto meno resistente deve essere sottoposto a una manutenzione più precisa e frequente.

Sedie da esterno in plastica

Se siete alla ricerca di un arredo duraturo e che non abbia bisogno di manutenzione l’ideale per voi è la plastica. La plastica infatti offre notevoli vantaggi rispetto al legno e al ferro.
Quando si parla di sedie di plastica, si parla in realtà di diversi tipi di materiale. Plastica è infatti la plastica dura laccata, il polipropilene (resina termoplastica), ed anche il rattan sintetico.
Indubbiamente il vantaggio più grande di questo materiale è il prezzo: non essendo infatti un materiale pregiato il suo prezzo si abbassa molto rispetto agli altri materiali. Ciò non vuol dire che non siano arredi di qualità, anzi, il rattan e la resina possono diventare anche molto belli e sofisticati grazie a lavorazione e design. Essendo un materiale totalmente artificiale, può assumere qualsiasi forma. Infatti, la resina può arrivare ad assomigliare al legno in assi, mentre la plastica dura può essere plasmata formando ricami, e il rattan sintetico conferisce un’immagine molto simile al rattan vegetale. Inoltre può assumere qualsiasi colorazione gli si voglia dare, poiché non ha un colore suo di base.
Si potrebbe quindi dire che la plastica non detti legge sullo stile dell’arredo, anche se essendo di per sé un materiale moderno, difficilmente può apparire retrò. In ogni caso c’è una vastissima gamma di modelli, in modo da soddisfare quasi tutti i gusti.
La plastica è inoltre un materiale molto leggero, quindi molto pratico negli spostamenti e nel trasporto. Ma non solo, spesso le sedie da tavolo in plastica sono disegnate in modo che possano essere impilate una sull’altra, e questo è chiaramente un vantaggio nel momento in cui vengono rimossi gli arredi da esterno, per essere sistemati in un posto riparato in vista dell’inverno.
Non indifferente è il fattore manutenzione: praticamente non necessaria. La plastica infatti è un materiale che potrebbe quasi dirsi immune alle azioni di acqua, umidità, animali. Non si creano muffe, non crea ruggine e non viene attaccato dalle tarme. È sufficiente quindi lavare con un panno bagnato la sedia di plastica, in modo da togliere la polvere che normalmente si crea in un giardino, per tornare ad avere un arredo come nuovo. L’unica cosa che potrebbe succedere è che, dopo anni di esposizione al sole perda il suo colore originale e sbiadisca.
Sicuramente se siete amanti del design, le sedie in plastica sono proprio ciò che state cercando. È proprio questo infatti il materiale più moderno e su cui si concentra maggiormente il design. Forme futuristiche vanno a caratterizzare chaise longue estremamente ergonomiche e colorate che possono diventare l’arredo perfetto per il vostro giardino.

I migliori modelli di sedie da esterno su Amazon

Qui di seguito sono riportate le sedie più vendute ed apprezzate dai clienti su Amazon:

Lettino Pool Ipae-Progarden S.P.A. – . Misure: 100x192x71 cm. Si tratta di una chaise longue di resina colore antracite lavorata in modo da conferire un aspetto di rattan intrecciato. Lo schienale è reclinabile e l’intera struttura è impilabile e piuttosto leggera. È consigliabile comprarlo in coppia.

Sconto
Hdcasa - Lettini Resina Rattan Pool
  • LETTINI RESINA RATTAN POOL

Sdraio Relax Ultranatura – Misure: 73x112x60 cm. Trattasi di una tipologia di sedia “sdraio” ossia caratterizzata da schienale reclinabile e poggiapiedi ribaltabile in modo da poter assumere a preferenza una seduta perfettamente dritta, con la comodità dei braccioli, o semi-coricata. Realizzato con un telaio in alluminio e un rivestimento in tessuto resistente alle intemperie, di colore antracite.

Ultranatura 20010001111A Sdraio Relax in Alluminio con Bracciolo, Serie Korfu, 73 x 60 x 112cm
  • Telaio in alluminio di alta qualità, robusto ma leggero - Schienale alto

Sedia a dondolo VidaXL – Misure: 114x82x60,5 cm. Questa è una sedia a dondolo realizzata in legno massiccio e legno di abete, dipinto di bianco. È caratterizzata dalla struttura a dondolo, ossia i piedi sono uniti da una barra ricurva che permette di “dondolarsi” sulla sedia.

Sedia pieghevole CLP – Misure: 91x41x50 cm. Si tratta di una sedia pieghevole realizzata in ferro, con un design in stile rustico e disponibile in sei colori. È caratterizzata da una struttura leggera ed la seduta adatta ad un tavolo.

Sedia Fun Star Ipae-Progarden S.P.A. – . Misure: 52x38x38 cm.

È una sedia con dimensioni da bambino realizzata in plastica dura. È disponibile in vari colori ed ha una struttura estremamente leggera e facilmente impilabile.

Fun Star 578000 Sedia Baby [Colori assortiti]
  • poltrona bianca bambini (VE 60) 578000
Le Migliori Sedie da Giardino
5 (100%) 1 vote