Omogeneizzatore

Chi ha dei bambini piccoli lo sa, l’alimentazione è un aspetto particolarmente importante per la loro crescita. E un buon omogeneizzatore può aiutare qualunque mamma a fare in modo che il proprio bimbo mangi bene e in modo sano. Oggi vi spiegheremo meglio cos’è un omogeneizzatore e come funziona. Ma soprattutto vi daremo qualche consiglio utile su come sceglierlo.

A cosa serve l’omogeneizzatore

L’omogeneizzatore sarà un valido alleato, per ogni mamma, durante uno dei periodi più delicati della crescita di un bambino. Ovvero: lo svezzamento. Grazie a questo strumento potrete facilmente aiutare il vostro piccolo a passare dal latte marterno, ad altri alimenti, più saporiti e gustosi.

In commercio infatti si trovano tanti omogeneizzati e pappe pronte, alcune di ottima qualità, ma se si ha il tempo, è sempre meglio fare le cose in casa. E quindi preparare da voi, i pasti per i vostri bimbi. E un buon omogeneizzatore servirà proprio a questo. Una volta che avrete acquistato frutta, verdura, carne o pesce, magari biologici o di sicura provenienza, potrete preparare un gustoso pranzetto al vostro bimbo. In questo modo potrete controllare le quantità, ma soprattutto la qualità, di quello che date loro da mangiare. Senza considerare poi che risparmierete tantissimo, non dovendo più acquistare vasetti di omogeneizzati già pronti. La dieta del vostro bimbo sarà più varia, e potrà basarsi su frutta e verdura di stagione, grazie all’uso di un solo elettrodomestico.

I bambini, durante lo svezzamento devono sostituire al latte tutti gli altri alimenti, pur non avendo ancora la dentatura sviluppata. Ma, soprattutto, non possedendo alcuna consapevolezza sull’attività di deglutizione. Anche l’intestino del neonato dovrà abituarsi alla nuova alimentazione, quindi è necessario farlo in maniera graduale, per evitare che siano oggetto di coliche e gonfiori addominali. La soluzione a tutto questo è appunto preparare cibi omogeneizzati, che vengano triturati in parti infinitamente piccole, diventando una crema, che il neonato potrà assumere con facilità.

Inoltre, gli omogeneizzati fatti in casa possono essere conservati anche a lungo. Infatti, una volta che saranno messi all’interno di vasetti di vetro chiusi ermeticamente, potrete collocarli anche in frigorifero e usarli nell’arco di 24 ore oppure congelarli sottovuoto e consumarli entro sei mesi. Una bella comodità, ma soprattutto un bel risparmio.

Come funziona un omogeneizzatore

Solitamente questo elettrodomestico serve nelle prime fasi di crescita di un bambino, quando appunto si rende necessario il processo di omogeneizzazione per lo svezzamento. In genere lo si utilizza per circa 6-8 mesi, dopodiché si incomincia a passare anche a cibi un po’ più solidi. Grazie all’omogeneizzatore potrete facilmente trasformare i vari ingredienti solidi, liquidi e semisolidi in un composto molto cremoso senza che in questo siano presenti pezzetti di cibo che potrebbero risultare fastidiosi o addirittura pericolosi per i vostri bambini.

Inoltre, l’omogeneizzatore può sia cuocere il cibo a vapore che frullarlo. In qualunque forma sia, non è un problema. Vi basterà riempire la caldaia con dell’acqua, mettere nel cestello i vari alimenti, ben tagliati a pezzettini piuttosto piccoli e avviare la procedura. Alcuni modelli di omogeneizzatore prevedono più di un cestello o varie altre funzioni particolari, ma in genere, una volta compiute queste due azioni, e avviato l’apparecchio, saranno sufficienti pochi minuti per ottenere il vostro pasto. Quello che voi dovrete fare è scegliere gli ingredienti, e poi lasciare che il vostro omogeneizzatore faccia il resto. Cuocendo velocemente i cibi a vapore, e rendendoli cremosi per i vostri piccoli.

Qualche consiglio su quali prodotti usare. Innanzitutto scegliete sempre prodotti freschi. Per la carne, orientatevi verso pollo o manzo, scegliendo sempre parti non grasse e senza ossa. Per quanto riguarda il pesce invece, il più adatto è il merluzzo. Ottimi anche i naselli, le sogliole. Potrete aggiungerete di mese in mese, altre varietà secondo le indicazioni del pediatra. Se volete fare qualcosa con la frutta, scegliete pere o mele. Questo soprattutto all’inizio, poi andando avanti, man mano che il bimbo si abituerà ai sapori nuovi, potete anche spaziare con la fantasia. Sempre tenendo conto di quello che vi suggerisce il vostro medico.
Per ottenere un buon prodotto finale è sempre consigliato utilizzare frutta e verdura di buona qualità. In questo caso avrete la certezza di offrire ai vostri bambini un piatto completo e sano.

Differenze tra omogeneizzatore, cuocipappa e frullatore

Gli strumenti a disposizione delle mamme, in cucina, sono tanti. Se si desidera preparare pasti sani e gustosi per i propri bimbi, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ma non tutti hanno le stesse funzioni. Durante lo svezzamento in particolare, ci sono diverse possibilità: l’omogeneizzatore appunto, oppure il cuocipappa o il frullatore.
Facciamo però un po’ di chiarezza sulle differenze tra questi elettrodomestici. Un frullatore, ad esempio non ha le stesse funzioni di un omogeneizzatore. Sia per quanto riguarda l’aspetto cremoso finale che per il fatto che l’omogeneizzatore incorpora molta meno aria rispetto agli altri utensili elettrici. Quello dell’aria è un aspetto importante, soprattutto per quanto riguarda i bambini. Infatti, le bolle d’aria possono provocare coliche o altri fastidi nell’apparato digerente. E trattandosi di bambini, è sempre meglio evitare questo genere di problematica.

Il frullatore infatti non crea una purea, ma frulla. E le bollicine d’aria saranno visibili anche all’occhio umano. Infatti, scegliendo di utilizzare un frullatore una volta frullati gli alimenti questi vanno lasciati posare per uan decina di minuti e mescolati ogni tanto in modo che l’aria in eccesso venga espulsa. Usando un omogeneizzatore non ci sarà bisogno di fare niente di tutto questo. E la pappa per il vostro bimbo sarà subito pronta. Inoltre, un altro vantaggio è che con l’omogeneizzatore non ci sarà bisogno di sporcare altri utensili o elettrodomestici, perché i cibi verranno cotti e ridotti in crema dallo stesso attrezzo. La cottura a vapore inoltre, così come viene effettuata da un omogeneizzatore, è la soluzione migliore per preservare tutte le proprietà nutrizionali degli alimenti, evitando dispersioni di queste nell’acqua di bollitura.
Il cuocipappa invece è un elettrodomestico più costoso, ma anche più versatile. Infatti, non realizzerà solo omogeneizzati, ma anche di altri compiti. Potrete infatti utilizzarlo come sterilizzatore, frullatore, scaldabiberon, oppure come apparecchio per cuocere cibi al vapore. Tutto questo a un prezzo notevolmente più alto.

Come sceglierlo

Gli omogeneizzatori esistono da tutti i prezzi. Nella vostra scelta i fattori da tenere in considerazione sono diversi. Innanzitutto dovrete usarlo per un periodo di circa 8 mesi, trascorsi i quali il vostro bimbo inizierà a mangiare anche cibi più solidi. Inoltre, se volete essere lungimiranti pensate anche in funzione di futuri altri figli. Un omogeneizzatore di buona qualità potrà servirvi in quel caso. Mentre, se non ne volete altri, anche un omogeneizzatore di fascia media, potrà fare al caso vostro.
Un buon omogeneizzatore dovrà produrre una pappa liscia e compatta, senza bolle d’aria, ma soprattutto senza pezzi di frutta e verdura. Inoltre, scegliete sempre un modello facile da utilizzare, da smontare e da pulire. Se poi avete intenzione di fare qualche viaggio, oppure avete la necessità di utilizzare l’omogeneizzatore anche altrove, è meglio orientarsi su un modello che sia facile da smontare e da portare in giro.

Altro criterio di scelta potrebbe essere quanti bambini avete, se sono due, magari gemelli e quindi con le stesse esigenze alimentari, allora dovrete orientarvi verso un modello con una brocca più capiente. Se pensate di usarlo poco, allora andrà bene anche un modello base, con un recipiente più piccolo.
Oppure, potrebbero interessarvi anche modelli che scongelano. Infatti alcuni modelli possono lavorare tutti gli ingredienti, anche quelli congelati.

Riguardo alle funzioni, ormai si tratta di un elettrodomestico molto completo. Ne troverete facilmente in giro in grado di cuocere al vapore i cibi, ma anche di scongelarli. Alcuni modelli sono dotati di timer, mentre altri, magari più economici, no. Tutto sta chiaramente a voi e all’uso che intendete farne.

Le migliori marche

Ci sono tantissimi omogeneizzatori di qualità, sul mercato. Tra le migliori, citiamo: Imetec  , Prenatal    Kenwood   Avent, Moulinex, Delonghi, Brevi, Nuvita e Chicco   . Ma ce ne sono anche molte altre, magari meno conosciute ma altrettanto di qualità. Ovviamente i marchi più famosi hanno garanzie e servizi di assistenza migliori e certificati. Ma ci sono anche altri modelli, magari meno pubblicizzati, ma comunque appartenenti alla fascia medio alta, con un ottimo rapporto qualità prezzo. Fate attenzione anche a non scegliere prodotti scandenti. Rischiereste di trovarvi tra le mani un acquisto sbagliato, a causa di materiali di produzione scarsi. Alcuni potrebbero non cuocere realmente a vapore, e le pappe potrebbero risultare troppo liquide e dare fastidio al piccolo.

I migliori omogeneizzatori

Abbiamo individuato per voii migliori omogeneizzatori, tra quelli presenti sul mercato.

Il primo modello che vi proponiamo è questo Philips Avent SCF875/02 EasyPappa Plus 4in1. Si tratta di un elettrodomestico multifunzione, che cuoce a vapore, frulla, scongela e riscalda. Vi aiuterà a preparare pasti nutrienti e sani, cotti al vapore, adatti ad ogni stadio della sua crescita, a partire dalle pappe omogeneizzate fino ad arrivare a quelle più consistenti. Potrete infatti, con un solo strumento, cuocere al vapore, frullare, tritare, omogenizzare e preparare fino a quattro pasti contemporaneamente, in un recipiente da 1000 ml. La sua forma compatta, non occuperà molto spazio in cucina. Inoltre, il recipiente e la lama potranno essere lavati in lavastoviglie. E’ realizzato con materiali senza BPA e all’interno della confezione troverete un ricettario, consigli professionali sullo svezzamento, forniti da nutrizionisti pediatri e psicologi dell’infanzia, un recipiente per la conservazione e una spatola.

Offerta
Philips Avent SCF875/02 EasyPappa Plus 4in1 Cuocipappa Multifunzione, Cuoci a Vapore, Frulla, Scongela e Riscalda in un Recipiente
189 Recensioni

Altro omogeneizzatore che vogliamo suggerirvi è questo Nuk 10256304 Baby Menu 4 in 1: cuocipappa e omogeneizzatore per pappe rapide e delicate. Nuk è un marchio di prodotti per la puericultura in Germania, molto famoso e apprezzato. Questo piccolo omogeneizzatore vi aiuterà a preparare salutari pappe per i vostri bambini, combinando 4 funzioni in un solo prodotto. Potrete infatti cuocere a vapore, omogenizzare, riscaldare e scongelare. Dispone infatti di due differenti lame e due velocità per preparare la pappa in base all’età del bimbo e alle sue esigenze. Inoltre, grazie al doppio cestello, potrete cuocere contemporaneamente due alimenti diversi.

Offerta
Nuk 10256304 Baby Menu 4 in 1 Cuocipappa e Omogeneizzatore per Pappe Rapide e Delicate
46 Recensioni
Nuk 10256304 Baby Menu 4 in 1 Cuocipappa e Omogeneizzatore per Pappe Rapide e Delicate
  • NUK è il marchio leader di prodotti per la puericultura in Germania

Ultimo prodotto che vogliamo consigliarvi è questo Imetec Bimbo HM3. Si tratta di un omogeneizzatore con funzione a impulsi, doppio sistema di sicurezza, due vasetti salvafreschezza, e con capienza da 400 ml. Vi aiuterà a produrre omogeneizzati freschi e vellutati per i vostri bambini. E’ dotato di speciali lame e funzionamento ad impulsi in modo da poter realizzare omogeneizzati vellutati. Dovrete solo aggiungere un po’ d’acqua sia alla frutta sia alla carne con verdure.

Offerta
Imetec Bimbo HM3 Omogeneizzatore, Funzione a Impulsi, Doppio Sistema di Sicurezza, 2 Vasetti Salvafreschezza, Capienza 400 ml
73 Recensioni

Speriamo che questo articolo vi possa essere utile per i vostri acquisti.

Ultimo aggiornamento 2018-09-19. Risparmia con noi.

Omogeneizzatore
5 (100%) 1 vote