Il tiralatte: meglio manuale o elettrico? Ecco come sceglierlo

L’allattamento è uno dei momenti più delicati per una mamma e il suo bambino. Meglio allattare direttamente al seno oppure no? Meglio un tiralatte manuale o elettrico? Oggi proveremo a rispondere a tutti i vostri dubbi e a guidarvi nella scelta del miglior tiralatte per le vostre esigenze.
Ma andiamo con ordine.

Cos’è un tiralatte

Il tiralatte è uno strumento utile alle mamme per tirare il latte dal seno. Per questo motivo viene utilizzato quando i neonati, per diverse motivazioni, non riescono ad alimentarsi direttamente al seno, oppure quando nei mesi successivi alla nascita, la mamma è costretta ad allontanarsi dal bambino ma non voglia fargli mancare il proprio latte materno.

Solitamente, molti pediatri consigliano però di non utilizzare il tiralatte prima dei quaranta giorni.

Il tiralatte, siamo sicuri, diventerà il miglior amico delle mamme lavoratrici, che vorranno prolungare il più possibile la nutrizione del proprio cucciolo con il latte materno, pur non potendolo allattare direttamente al seno ogni volta che ce ne sia la necessità.

Quando serve

Il tiralatte, nonostante alcune mamme lo considerino uno degli elementi importanti del corredino per i neonati, non è affatto uno strumento necessario. Alcune mamme non l’hanno mai usato. Tutto dipende dal bimbo e può essere anche molto utile, ma solo quando il piccolo non effettui una suzione sufficiente. A volte, i bambini nati prematuri possono averne bisogno, così come quelli affetti di una qualche patologia post natale che impedisce al bimbo di attaccarsi al seno materno.
Il tiralatte è comunque uno strumento pensato per un uso occasionale. Nel caso in cui una mamma dovesse averne bisogno frequentemente è consigliabile invece utilizzare quello elettrico.

Come sceglierlo

Chiaramente i tiralatte non sono tutti uguali. Ce ne sono sia elettrici che manuali, ognuno dei quali con caratteristiche diverse, che possono risultare più utili per una determinata esigenza, oppure un’altra. Ogni mamma avrà delle normali preferenze. Prima di tirare il latte però è necessario massaggiare il seno, meglio ancora se con acqua tiepida, in questo modo uscirà più facilmente. L’acqua tiepida infatti serve per liberare il seno da un eventuale ingorgo mammario o per eliminare eventuali ostruzioni. Nel caso in cui avvertiate dolore, sospendete immediatamente. Il tiralatte non deve danneggiare i tessuti delicati del seno.

Come si usa

L’uso del tiralatte è una tecnica che deve essere appresa. Innanzitutto, care mamme, è fondamentale essere pazienti. Probabilmente all’inizio potrebbe essere un po’ difficile, ma non dovete demoralizzarvi. Il primo passo è rilassarsi. Infatti, è più facile estrarre latte quando si è tranquille. Provate a immaginarlo come un momento di pausa rispetto allo stress quotidiano. Cercate di darvi una routine, come fosse una poppata. Fissate degli orari e cercate di mantenerli. Inoltre, questo servirà a dare una regolarità al vostro corpo, che si preparerà alla richiesta di latte, ad un dato orario del giorno. Poi, non avere fretta. Ci vuole tempo per estrarre il latte. Provate a rimanere tranquille, eseguire esercizi di respirazione e di rilassamento e provate a ricreare un ambiente confortevole per voi. La schiena e le spalle devono essere distese e ben appoggiate. Magari a letto o in salotto. Inoltre, come dicevamo, è importante anche applicare impacchi di acqua calda (ma non troppo), in modo da rendere la fuoriuscita di latte più facile.

Il tiralatte manuale

Il tiralatte manuale solitamente viene consigliato per un uso saltuario. Di solito è pratico da portare in giro, maneggevole, ma anche più difficile da utilizzare. Infatti, l’aspirazione è lenta e ci può volere anche parecchio tempo per riempire un biberon di latte materno.

Solitamente i tiralatte manuali sono disponibili in due differenti tipologie: a siringa, da appoggiare direttamente sul seno, o a stantuffo. In questo secondo caso, sono composti da una campana anatomica, che si appoggia sul seno, e sono dotati di una maniglia per reggerli.

Vi sconsigliamo invece i modelli a pompetta, perché possono fare male al seno.

Il tiralatte elettrico

Ci sono poi i tiralatte elettrici, perfetti per chi deve farne un uso più duraturo. Infatti, questi tiralatte sono più veloci rispetto a quelli manuali e possono essere regolati di intensità, in modo che non facciano male al seno. Inoltre, i tiralatte elettrici possono riprodurre alla perfezione il ritmo classico delle poppate del bambino.

Spesso però si tratta di prodotti più ingombranti, che difficilmente possono essere portati in borsa, perché devono essere attaccati ad una presa elettrica. Esistono però alcuni modelli che funzionano a batterie, ma spesso sono piuttosto rumorosi.

Tiralatte doppio o singolo

Quella tra manuale ed elettrico non è l’unica scelta necessaria da fare, quando si sta individuando il miglior tiralatte.
Prima di scegliere il tiralatte è importante farsi qualche domanda. Per prima cosa, è necessario pensare alla frequenza di nutrizione. Ad esempio, se siete costrette a utilizzare il tiralatte sempre, e non in maniera sporadica, potrebbe essere utile sceglierne uno doppio, che ha il vantaggio di estrarre il latte da entrambi i seni simultaneamente. Infatti, l’estrazione simultanea del latte aiuta a mantenere la sua produzione più a lungo. In caso contrario, se il tiralatte viene utilizzato poco di frequente, allora potrà essere utilizzato tranquillamente quello singolo, manuale o elettrico, come preferite voi. Ad ogni modo, anche quando estraete il latte un seno alla volta, cercate di alternare i seni il più possibile.

Qualche consiglio

Ci sono anche consigli utili per tutte quelle mamme che hanno intenzione di tirarsi il latte. Cercate di mangiare e bere in modo sano, di riposarvi il più possibile e di rendere l’esperienza più confortevole possibile. Infatti, dolore e scomodità impediscono al latte di fluire correttamente. Quindi via libera a massaggi, per incoraggiare l’eiezione del latte.

Inoltre, quando scegliete il tiralatte, fate attenzione che la coppa, ovvero la parte a forma di imbuto che dovrà contenere il vostro seno, sia adatta a voi. La coppa deve contornare il capezzolo e lasciare spazio affinché il capezzolo non sfreghi contro le sue pareti.

I migliori modelli

Il primo tiralatte che vi consigliamo è quello prodotto da PIAEK, elettrico. Pensato apposta per il comfort di mamme e neonati. Si tratta di un doppio tiralatte, che accelera il flusso di latte e massaggia il seno, in modo confortevole ed efficiente. Voi potrete controllare il flusso e la forza, mentre un morbido cuscino in silicone invia il latte direttamente nella bottiglia, massaggiando il seno. All’interno della confezione troverete anche, oltre al tiralatte, due bottiglie di latte, un cavo usb, un recipiente e due cannucce lunghe. La ricarica USB vi permetterà di collegarlo anche a un’alimentazione mobile, in modo da poterlo mettere in borsa ogni volta che uscite.

Sconto

Altro tiralatte, sempre elettrico, che vi consigliamo è quello realizzato da Momcozy. Grazie alla modalità automatica potrete facilmente stimolare la secrezione del latte e passare gradualmente alla fase di pompaggio. Inoltre, esistono ben 16 livelli di pompaggio del tiralatte, che possono essere regolati con facilità. Grazie alla funzione memoria potrete memorizzarli, rendendovi più comodo l’utilizzo del tiralatte. Inoltre, altra caratteristica che molte mamme riterranno interessanti è il livello di silenziosità. Questo tiralatte è appena più rumoroso di un sussurro e potrete utilizzarlo tranquillamente anche mentre il vostro bambino dorme, senza aver paura di svegliarlo.

Altro tiralatte elettrico consigliato è quello realizzato da Medela. Potrete regolare il vuoto e rendere l’esperienza davvero confortevole.

Infatti, Swing di Medela, è stato pluripremiato, ed è l’ideale per le mamme che hanno bisogno di un tiralatte per l’uso quotidiano. Infatti, se lavorate part-time o dovete stare qualche ora fuori casa, ma non volete che il vostro bambino rimanga senza il vostro latte materno, questo sarà la soluzione giusta per voi. Inoltre, è dotato dell’innovativa tecnologia 2-phase Expression inventata da Medela, che passa dalla fase di stimolazione a quella di estrazione del latte. La mamma dovrà solo scegliere il suo livello di vuoto più confortevole. Potrete utilizzare Swing con l’adattatore di rete da collegare alla rete elettrica o con l’opzione di funzionamento a batteria.

Sconto

Per quanto riguarda i tiralatte manuali vi consigliamo invece quello di PIAEK, con coperchio e bottiglia. Si tratta di un prodotto al 100% in silicone, ecocompatibile. Potrete facilmente portarlo in giro, è morbido ed infrangibile. Inoltre ha un design ultra leggero. La guarnizione e la tettarella renderanno più pratico dare da mangiare e conservare latte per il vostro bambino. Inoltre è dotato di impugnatura ergonomica che riduce la forza di presa e rende la pressione più veloce. Il tiralatte diventa un momento piacevole per la mamma. Ma soprattutto, aspetto molto importante, è pratico da pulire. Potrete facilmente sterilizzarlo in acqua bollente. Potrete metterlo in borsa e portarlo con voi ovunque, senza preoccuparvi di dover tirare il latte senza avere una presa elettrica. Grazie alla pompa manuale potrete effettuare una pressione naturale ed è più delicato, rispetto ad una pompa elettrica che se non di buona qualità, può irritare i capezzoli. Inoltre, aspetto molto importante, è assolutamente silenzioso.

Sconto
Tiralatte Manuale con Coperchio per l' allattamento al seno Bottiglia Latte Saver Macchina per la pappa
  • 100% in silicone di grado alimentare ed ecocompatibile; testato per...

Anche Madela ha una proposta per chi desidera un tiralatte manuale, Harmony. Infatti, grazie alla maniglia ergonomica vi permetterà di effettuare una estrazione del latte comoda.

Si tratta poi di un tiralatte leggero, perfetto per essere utilizzato sia in casa che fuori. Non contiene né lattice né bisfenolo A. Ma soprattutto è facile da pulire.

Sconto
Medela 005.2052 Harmony Tiralatte Manuale, Giallo
  • Efficiente grazie alla tecnologia 2-Phase Expression Medela

Ti aspettiamo sul nostro sito con altre fantastiche recensioni.

Ultimo aggiornamento 2018-05-27

Il tiralatte: meglio manuale o elettrico? Ecco come sceglierlo
5 (100%) 1 vote