Trappole per topi: quali sono e come sceglierle

Non esistono solo nei cartoni di Tom e Jerry, le trappole per topi sono un articolo di uso comune.

Liberarsi dalla presenza di topi diventa fondamentale, se si sospetta la presenza in casa. Infatti questi animali possono portare salmonella, e altre malattie come la leptospirosi, la peste, il tifo murino, o il colera. Senza poi dimenticare i danni che possono portare ai cavi elettrici, morsicandoli, e ai mobili di casa. E poi, parliamoci chiaro, nessuno vive serenamente sapendo che uno o più topi si aggirano in casa.

Questo perché il problema dei topi e dei ratti è tutt’altro che un pensiero per pochi. La disinfestazione è un’esigenza più comune di quello che si crede. Oggi vi spiegheremo meglio quali sono quelle più vendute, e come sceglierle per risolvere il problema di topi.

Perché i topi entrano in casa

Al contrario di quello che si crede, i topi non vengono attirati dalla sporcizia o dalla scarsa igiene. Infatti spesso è proprio la conformazione di una casa, ad attirarli. Basti pensare a case in aperta campagna o vicine a fiumi e torrenti.
I topi sono attratti dall’odore del cibo, e si spostano all’interno di un ambiente quando le temperature sono più difficili, come durante l’inverno, quando sono naturalmente attirati dal tepore domestico per cercare di sopravvivere.
Non sempre però ci si può permettere di chiamare una ditta di disinfestazione. Anche perché, spesso si tratta di un topolino isolato, e non di una vera e propria colonia di ratti. In quel caso, una soluzione economica ma efficace, è quella di utilizzare una trappola per topi.

Vi sconsigliamo vivamente di utilizzare le esche avvelenate. Infatti, non solo spesso si rivelano inefficaci, perché il topo avverte il pericolo senza mangiarla, ma non uccidono direttamente l’animale. Quindi potreste correre il rischio di ritrovarvi con topi morti per casa, magari in spazi difficili da raggiungere. Come potrete facilmente immaginare, si tratta di una finta soluzione, che darà vita ad un problema ancora più grande. Senza dimenticare il rischio a cui sottoponete i vostri bambini o animali domestici, che rischiano di entrare in contatto con l’esca.

Attenzione però, se vi accorgete che in casa vostra c’è la presenza di un topo, vi consigliamo di liberarvene il prima possibile. I topi infatti creano molto velocemente delle colonie e non si risolve in fretta il problema, si corre il rischio di trovarsi la casa infestata.

Come funziona una trappola per topi

A nessuno piace avere tipi o ratti in giro per casa, o nella propria attività commerciale. Una trappola per topi serve proprio per catturare questi animaletti, o in base alla tipologia di trappola, per ucciderli. Escludendo l’uso di veleni o di altre sostanze chimiche che potrebbero mettere in pericolo gli altri abitanti della casa, soprattutto bambini e animali domestici, una trappola per topi vi servirà per liberarvi del problema in modo facile e una volta per tutte.
La differenza principale tra le trappole è quella che lascia il topo vivo, pur catturandolo, oppure lo uccide. Le trappole elettroniche non danno scampo al topo, che una volta entrato nel tunnel verrà folgorato all’istante. Le trappole a scatto invece, lo catturano e basta. Tutto dipende da cosa volete fare voi, molte persone, pur desiderando liberarsi dal problema dei topi, non vogliono ucciderli. Quindi scelgono per la soluzione che li cattura, per poi liberarli a chilometri di distanza, magari in campagna o in un parco.

Tipologie: quale scegliere

Esistono diverse tipologie di trappole per topi. Alcune sono a batteria e possono eliminare fino a 100 topi. Ogni volta che un topo o un ratto viene eliminato, un indicatore lampeggiante si accenderà. I modelli a batteria non devono essere collegati a una presa di corrente, e questo è l’aspetto più comodo, soprattutto considerando che spesso questi topi si rifugiano in aree esterne. Una volta che il topo entrerà nella trappola una scossa elettrica lo ucciderà sul colpo. Potranno fulminarne fino a tre alla volta, perché il meccanismo interno si regolerà automaticamente.

Queste elettriche o a batteria sono tra i modelli più innovativi. Ma non sono le uniche che troverete in commercio. I modelli tradizionali di trappola per topi, chiamate anche a scatto, si basano su un meccanismo molto semplice. Sono formate da una gabbietta di metallo, con all’interno un piattino. Con un’esca si attira il topo che, desideroso di mangiarla, farà scattare la trappola. Il topo rimarrà chiuso all’interno e voi potrete liberarvene.

Il terzo tipo di trappola è quello classico, che ricorda i cartoni animati con Tom & Jerry. Si tratta della trappola a molla, tradizionale ed efficace. Il topo mangerà l’esca e la leva superiore si azionerà, schiacciandolo al suo interno.
Oggi però le trappole a molla, per quanto ancora in vendita, non sono nemmeno più così utilizzate. Esistono altri metodi, meno aggressivi, che portano alla morte del topo in maniera più istantanea, o più semplicemente, gabbie realizzate con diversi materiali e che li intrappolano.

Le trappole a gabbia

Le trappole a gabbia sono realizzate in zinco o in ferro. Sono una sorta di scatola, con all’interno un posto per posizionare l’esca. Attraverso un sistema a gancio, quando il topo mangia l’esca, la grata si chiude automaticamente. Quindi voi, mettendo l’esca sul gancio farete in modo che questo venga spinto verso il basso, e che l’entrata rimanga aperta. Una volta che il gancio scatterà, perché il topo sarà entrato nella trappola, la chiusura si azionerà e il topo, o il ratto, non avrà più via d’uscita. In questo genere di trappola vengono utilizzate come esche i classici pezzettini di formaggio, ma anche dolci, frutto o burro d’arachidi.
Questo genere di trappola esiste anche in plastica con fori per permettere la respirazione. Il topo entra all’interno e viene catturato, senza essere ucciso, perché un meccanismo finisce per imprigionarlo all’interno.
Questa gabbia, come dicevamo, non uccide il topo. Quindi una volta che l’avrete catturato, o li avrete catturati, trattandosi di più topi, potrete prendere la gabbia utilizzando sempre dei guanti, mi raccomando, e portarla lontano, per rilasciare l’animale.

Più venduti n. 1
TIFANTI Prodotto Anti-Roditori, Ferro Gabbia Trappola Professionale per La Cattura di Animali Vivi a Entrate per Topi,Ratti e Scoiattoli
25 Recensioni
OffertaPiù venduti n. 2
Ratzfatz Trappola per Topi 31.5×13×12cm Ferro Gabbia Trappola Professionale per Catturare Mouse, Topo, Criceto, Talpa, Donnole, Marmotte Senza Ucciderli
4 Recensioni
OffertaPiù venduti n. 3
WARKHOME Trappola per Topi Professionali Cattura senza Uccidere,Prodotto Anti-Roditori, Ferro -11.5*11.5*24CM
12 Recensioni
WARKHOME Trappola per Topi Professionali Cattura senza Uccidere,Prodotto Anti-Roditori, Ferro -11.5*11.5*24CM
  • Trappola per topi viva e umana, cattura ratto e altri piccoli animali in...
Più venduti n. 4
Navaris 4x Trappola per topi e piccoli roditori - Set trappole per catturare topolini senza ucciderli - Mouse Trap riutilizzabile interno esterno
3 Recensioni
OffertaPiù venduti n. 5
La trappola a gabbia per i ratti di Big Cheese (trappola per grandi dimensioni, umana e da presa dal vivo, uso interno e all'aperto nei giardini)
2 Recensioni

Le trappole elettriche

Una tipologia molto efficace e molto utilizzata è la trappola elettrica. Il topo viene ucciso in fretta, quindi senza sofferenze inutili, e una volta che avrà terminato il suo lavoro, voi dovrete solo prendere la trappola e buttarla. Senza aprirla o altro. Questo tipo di trappola, proprio per il suo funzionamento, tramite una scossa elettrica, è la soluzione migliore per chi ha in casa dei bambini. Non ci sono infatti elementi chimici nocivi, come veleni.

OffertaPiù venduti n. 1
Victor M240 Trappola per Ratti Elettronica
130 Recensioni
Victor M240 Trappola per Ratti Elettronica
  • Uccide circa 50 ratti con un set di 4 batterie tipo C (mezza torcia); non...
OffertaPiù venduti n. 2
AVANTEK Ultrasuoni Repellente per Topi Ratti, Maggiore Efficacia con Onde Alternate in 5 Stadi, con Sensore di Luce Lampada LED, per Utilizzo Domestico Casa Ufficio Cucina
2 Recensioni
OffertaPiù venduti n. 3
Havahart 1020 - Trappola stile professionale con due porte per topi/ratti e scoiattoli
14 Recensioni
Havahart 1020 - Trappola stile professionale con due porte per topi/ratti e scoiattoli
  • Gli spigoli interni sono smussati per proteggere gli animali ed evitare che...

Come si usano

E’ necessario fare un po’ di chiarezza, prima di posizionare le vostre trappole per topi. Per prima cosa, dove si nascondono? Il luogo preferito dove rintanarsi è in zone molto buie, come sotto ai mobili, oppure in soffitta. O molto umide, come le cantine, i garage o dentro fessure nei muri. Anche gli scatoloni vuoti sono una tana perfetta per i roditori. All’esterno invece trovano molto accogliente un giardino, con alberi e arbusti fitti.
Il posto giusto per posizionare la trappola può essere suggerito anche dalla presenza di alcuni indizi. Il primo è chiaramente la presenza di feci, in zona specifiche. Oppure di cibo o mobili rosicchiati. Queste saranno sicuramente le zone dove lasciare le trappole. I topi, in casa, tendono a nascondersi sotto agli armadi o ai mobili, all’interno di soffitte, negli spazi vuoti tra le pareti o vicino alle fonti di calore.
Una volta che sarete a conoscenza di questa informazioni, provate a scoprire dove si trova il loro nido. Una volta che avrete fatto questo, potrete piazzare le vostre trappole, in maniera efficace.

Il nostro consiglio è di piazzarle lungo le pareti. Ma evitate trappole con il veleno, soprattutto se avete bambini piccoli o animali domestici.

 

Come sceglierla

Le trappole possono essere anche molto diverse, in base a dimensioni e altre caratteristiche. Se avete dubbi su quanto sia grande il topo, vi consigliamo di orientarvi verso una tipologia che possa catturare qualsiasi tipologia di topo, dal ratto al topolino di campagna. Infatti, una gabbia troppo piccola difficilmente riuscirà a imprigionare un ratto di grandi dimensioni, e l’acquisto potrebbe rivelarsi sbagliato. Lo stesso vale per una trappola a molla, come dicevamo poco fa.
Inoltre, prima di acquistare, chiedetevi dove dovrà essere posizionata la trappola. Se dovrà andare all’esterno dell’abitazione assicuratevi che riesca a sopportare vento e umidità. In caso di pioggia, potrete proteggere la trappola con un panno e metterla sotto ad un riparo.
Altro criterio di scelta è il numero di topi che intendete catturare. Se siete oggetto di un’infestazione di grandi dimensioni, una trappola singola per topi, non sarà sufficiente. Se invece si tratta di un paio di topi che girovagano nella vostra casa di campagna, allora sarà sufficiente una trappola che li ingabbi, affinché poi possiate liberarli lontano dalle case.

 

Le migliori trappole per topi

La prima trappola per topi che vi consigliamo è questa di Everteco, che non li uccide ma li cattura per poi permettervi di rilasciarli. Può essere utilizzata per topi, ratti o anche per scoiattoli. L’animale viene catturato vivo. Inoltre dispone di cinque fori d’aria per permettere ai topi di respirare. L’intero design è umano e non farà male ai topi, ma li terrà nella trappola finché non li libererete. La trappola è realizzata in plastica ABS di alta qualità, durevole e resistente alla corrosione. Le piastre di metallo sono rinforzate, e presenti sia sulla porta anteriore che su quella posteriore per rendere impossibile ai roditori di masticarle e artigliarle. Questo impedirà che riescano a liberarsi. Tutto quello che dovrete fare è mettere all’interno della trappola l’esca, burro d’arachidi o pane, all’interno dell’apposito scomparto. Poi quando il topo entrerà, il suo peso e il movimento del topo innescheranno la molla, e la porta si chiuderà. Quando vorrete liberarlo dovrete solo aprire la porta. Questo farà in modo che la trappola sia riutilizzabile. L’importante è pulirla accuratamente con acqua calda prima di riutilizzarla. Si tratta di una trappola sicura, senza l’uso di veleno o altri prodotti chimici, e non farà del male alle persone o agli animali domestici.

Altra trappola che vi consigliamo è quella di Charlemain. Si tratta di una classica trappola riutilizzabile, a molla. Il topo verrà ucciso all’istante, perché verrà schiacciato una volta che toccherà il pedale. Inoltre, si tratta di prodotto lavabile e riutilizzabile, senza ruggine. Inoltre, non sarà necessario toccare il topo per tirarlo fuori dalla trappola, ma solo aprire la clip. Per azionarla dovrete mettere un’esca nella tazza e tenere aperto il morsetto, poi posizionarla in un angolo della casa, dove i bambini non potranno toccarla. Una volta che il topo sarà attirato dall’esca, verrà catturato immediatamente.

Offerta
Trappola per Topi, [6 pezzi] Topo Snap Trap Clip Topi Assassini Sensibili e Potenti, Topo Catcher Riutilizzabili, Resistenti e Facile da pulire
3 Recensioni

Se state cercando una semplice trappola a galleria, vi consigliamo quella di Chance SAS. Zincata e sicura. Vi permetterà di catturare il ratto e poi liberarlo.

Infine, ultima trappola consigliata è quelle elettrica, di Lemebio. Funziona con le pile, oltre che con la corrente, e vi permetterà di catturare anche più di un topo alla volta. Sul fondo della trappola sono posizionate delle piastrine di metallo, in modo che quando il topo ci passa sopra rimane folgorato all’istante.

Offerta
Lemebio Trappola per Ratti Elettronica Trappola per topi Trappola pulito - Uccide i roditori senza tracce nè odori - Robuste scatole per ratti, Topi (1 Pack)
7 Recensioni

Speriamo che questo articolo vi possa essere utile per risolvere il vostro problema.

Ultimo aggiornamento 2018-09-19. Risparmia con noi.

Trappole per topi: quali sono e come sceglierle
5 (100%) 1 vote