I migliori pannolini per bambini

I neo-genitori lo sanno, la scelta del pannolino per i propri bimbi è tutt’altro che facile. Devono essere confortevoli per i più piccoli, è vero, ma anche offrire un buon rapporto qualità prezzo a mamma e papà. Oggi vi forniremo un’utile guida all’acquisto dei migliori pannolini. Continuate a leggere se volete sapere quali sono i migliori e capire come sceglierli.

Le migliori marche di pannolini

I migliori pannolini usa e getta

Tra le migliori marche di pannolini usa e getta non può mancare Pampers, con i Baby Dry Maxi. Questo pannolino offre un “asciutto che respira” e protegge la pelle dei bimbi, grazie ad una struttura assorbente che blocca il bagnato e tiene lontana la pelle. Inoltre, è dotato di filtrante assorbente con delicata lozione con Aloe.

Pampers Baby Dry Maxi, 208 Pannolini, Taglia 4 Maxi (7-18 kg)
  • Pannolino che offre un «Asciutto che...
  • Struttura super assorbente che blocca il...

Ottima marca anche Huggies. Quelli Ultra Comfort sono pannolini che possono offrire fino a 24 ore su 24 di comfort, e grazie ai canali attivi il bagnato viene distribuito in modo uniforme. Sono inoltre dotati di una banda elastica con una forma anatomica, ottima per garantire una buona vestibilità. Si tratta di pannolini unisex, decorati con disegni dei personaggi Disney. Oltre a questi Ultra Comfort, Huggies offre una vasta gamma di pannolini per ogni esigenza dei più piccoli.

HUGGIES Pannolini Ultra Comfort, Taglia 4 (7-18 Kg), Confezione da 150 Pannolini
  • 24 ore su 24 comfort per i bambini con...
  • I canali attivi distribuiscono il bagnato il...

I migliori pannolini in tessuto

Tra i migliori pannolini lavabili in tessuto consigliamo quelli di Bambio Mio. SO BUM Miosolo è colorato, con delle simpatiche api disegnate. Si tratta di un pannolino lavabile “tutto-in-uno” semplice e molto soffice. La taglia è unica: accompagnerà la crescita del vostro bambino dalla nascita fino a quando non inizierà ad utilizzare il vasino.
La taglia del pannolino può essere regolata utilizzando gli appositi bottoncini automatici e la chiusura a strappo. In questo modo il pannolino si adatta perfettamente a qualunque bimbo.
L’inserto super assorbente e lo strato interno, che rimane sempre asciutto, mantengono l’umidità lontana dalla pelle delicata del bimbo, mentre il tessuto offrirà morbidezza anche dopo molti lavaggi.

Bambino Mio SO BUM Miosolo Api, Pannolino Lavabile Tutto-In-Uno, Multicolore
  • Un pannolino lavabile "tutto-in-uno"...
  • La taglia del pannolino può essere regolata...

Ottimi anche i pannolini di Alva Baby, lavabili e coloratissimi. Sono disponibili in una confezione da sei. La misura è regolabile grazie ai bottoni, e permette di raggiungere tre misure differenti. Inoltre i buchi per le gambe sono a prova di perdite, così come i bottoni, che impediranno fuoriuscite. Sono realizzati in materiale traspirante, altamente assorbente. Scegliere questi pannolini lavabili sarà una scelta ecologica e salutare.

Alva Baby - Pannolini lavabili e riutilizzabili in tessuto, 6 pz, 12 inserti 6DM14-IT
  • Misura All in One, 3 posizioni + 3 tasche,...
  • Buchi per le gambe a prova di perdite

I migliori pannolini per il mare

Tra i migliori pannolini per il mare, suggeriamo gli Huggies Little Swimmer. Si tratta di pannolini pensati apposta per tutte quelle mamme che vogliono godersi il mare o la piscina insieme ai propri bimbi. Questi pannolini non si gonfiano quando entrano in contatto con l’acqua e permettono al bambino una grande libertà di movimento, per sguazzare in acqua e divertirsi. Questo pannolino è elasticizzato in vita, con fasce laterali e pratico sistema apri e chiudi.

HUGGIES Little Swimmers Pannolini, Taglia 3-4 (7-15 kg), 1 Pacco da 20 Pezzi
  • Little swimmers non si gonfia a contatto con...
  • Permettono al tuo bambino più libertà di...

Altro modello che vi suggeriamo è quello di Pampers, Costumino. Perfetto per il mare o la piscina, questo pannolino non assorbe acqua dall’esterno e non si gonfia, come farebbe invece un normale pannolino. Dispone di doppia barriera laterale per evitare le fuoriuscite ed è dotato di una semplice apertura laterale.

Promo
Pampers Pampers Il Costumino, 24 Pannolini, Taglia 3 (6-11 Kg)  - 2120 Gr
  • Ottimo per il mare o per la piscina
  • Pampers costumino non assorbe acqua...

Quali caratteristiche devono avere

Il pannolino è il compagno dei primi anni del vostro bimbo ed è importante che sia confortevole e comodo. Infatti, la pelle dei più piccoli è delicata, i pannolini devono essere quindi realizzati in materiali rispettosi anche delle pelli più sensibili, non irritare sederini, addomi e cosce, e allo stesso tempo permettere a mamma e papà di non spendere una fortuna. Inoltre, altro aspetto da tenere in considerazione, quando si parla di pannolini, è l’ingombro. Che sia in casa o nella borsa, vista la quantità di pannolini utili ai bimbi, non devono occupare troppo spazio.

Quante volte cambiare il pannolino?

Appena si sporca. Questo perché spesso, la pelle dei neonati, stando a stretto contatto con i propri bisognini, tende ad irritarsi. Inoltre un ambiente umido crea la proliferazione di germi e micosi. Per evitare che tutto questo accada, occorre cambiare il pannolino appena si sporca.
Una volta tolto, lavate la pelle con acqua tiepida e detergente, oppure salviette detergenti delicate se siete in giro, poi asciugate la zona dopo il lavaggio e applicate una crema specifica, lenitiva, che trovate in farmacia, che crei una barriera difensiva per la pelle del bimbo.

Come capire se è ora di cambiare il pannolino?

A volte, il modo più facile per capire quando è ora di cambiare il vostro bimbo è usare l’olfatto. Infatti, potrete facilmente capirlo a causa degli odori sgradevoli, ma anche il pianto può essere un indicatore. Poi ovviamente, come tutte le cose che riguardano il vostro bimbo, con il tempo imparerete a capire cosa è necessario fare semplicemente con l’intuito, o tastando il pannolino.

Assorbenza e indicatori di bagnato?

Una delle caratteristiche più importanti, per quanto riguarda i pannolini, è l’assorbenza. Un pannolino con un buon livello di assorbenza garantisce che la pelle del bimbo non si irriti. Inoltre, i vestitini e le lenzuola della culla rimarranno più pulite e non ci saranno cattivi odori.
Altro elemento importante sono gli indicatori di bagnato. Si tratta di una caratteristica solo di alcuni pannolini che sono in grado di capire, grazie alla presenza di umidità, se il pannolino deve essere cambiato, mutando colore. In questo modo non dovrete aprirlo per capire cosa fare.

Guida alle taglie

Il primo aspetto da tenere in considerazione quando si acquista un pannolino è la taglia. Quale misura di pannolino indossa il vostro bimbo? Di solito, sui pacchi di pannolini, si trovano indicazioni in base al peso e non all’altezza, come si potrebbe erroneamente pensare. Quindi la taglia del pannolino del vostro bimbo dovrà essere individuata in base a questo parametro.
Di solito le taglie sono divise in Misura 1, Misura 2, Misura 3 e via via fino a Misura 6.

I pannolini caratterizzati dalla dicitura Misura 1 sono quelli più piccoli, per neonati, realizzati con materiali particolarmente delicati pensati per rispettare la pelle dei bimbi. Questi pannolini sono dotati di filtri speciali per i bisognini dei neonati, più liquidi, e fasce elastiche che non stringano. Di solito la Misura 1 viene utilizzata per qualche settimana, poi sarà già ora di passare alla successiva.
La Misura 2 è invece pensata per bimbi fino a 3 kg, quindi si parla sempre delle prime settimane.

La Misura 3 è ideale per bimbi che vanno dai 4 ai 10 kg, mentre dalla Misura 4 in poi si parla di pannolini che si adattano più facilmente alla crescita del bambino. Saranno quelli che userete più a lungo, infatti vanno indossati dai bimbi che pesano da 14 a 17 kg.
I pannolini Misura 5 sono per bimbi “più grandi”, con peso che va da 11 a 20-25 kg. I bambini potranno camminare e correre, senza fastidi. Sono infatti pannolini più comodi e con una maggiore vestibilità.

Infine, i pannolini Misura 6, sono gli ultimi, quelli realizzati per i bimbi che vanno verso le mutandine e si preparano ad abbandonare il pannolino. Sono perfetti per bambini che pesano fino a 30 kg.

E per i bimbi più grandi? Esistono aziende che prevedono anche pannolini per bambini che pesano più di 30 kg. Il pericolo però è che i bambini, continuando ad indossare il pannolino, facciano più fatica ad imparare a trattenere la pipì tutta la notte. Questa problematica è infatti comune ai bimbi che indossano il pannolino, o a quelli appena spannolinati.

I pannolini usa e getta

Quelli usa e getta sono, senza dubbio, i pannolini più utilizzati. Sono infatti pratici e facili da cambiare, ma allo stesso tempo hanno anche qualche “contro”: costano e sono difficili da smaltire.

Esistono però, anche nella categoria “pannolini usa e getta” alcuni modelli biodegradabili, amati dalle mamme più green. I pannolini biodegradabili sono realizzati in fibre naturali e hanno l’aspetto di una mutandina assorbente. Una volta che il vostro bimbo avrà fatto i suoi bisogni, potrete prendere questi pannolini e buttarli tra i rifiuti umidi o organici, a seconda della raccolta che viene fatta nella vostra città.

Come si smaltiscono i pannolini usa e getta ?

Lo smaltimento dei pannolini è molto importante. Non tutti lo sanno infatti, ma i pannolini vanno buttati nel contenitore dell’indifferenziato, oppure possono essere portati al centro di raccolta, dove esistono appositi contenitori per questo genere di rifiuti. È importante non gettare mai un pannolino in mezzo alla natura. Si tratta infatti di un rifiuto difficile da smaltire e saranno necessari anni affinché si decomponga.

Alcuni pannolini, quelli biodegradabili realizzati con sostanze naturali, possono essere buttati nell’organico.
La soluzione migliore però, nel rispetto dell’ambiente, sono i pannolini lavabili.

I pannolini lavabili in tessuto

La spesa dei pannolini può pesare anche parecchio sul budget familiare. Inoltre, se avete uno spirito ecologista, immaginerete facilmente che anche lo smaltimento potrebbe essere un bel problema da non sottovalutare. Infatti, i pannolini, sono realizzati con materiali inquinanti. Pensate solo che un bambino, nei primi tre anni della sua vita, usa in media tra i 4.500 e i 5.000 pannolini, che dovranno poi essere smaltiti.
Una soluzione a questo problema c’è: sono i pannolini lavabili. Si tratta di una scelta sicuramente più ecologica, ma anche più economica. Infatti, questi pannolini richiamano un po’ l’antica tradizione delle mamme, o delle balie, che avvolgevano i bimbi in pannolini di stoffa, che potevano essere utilizzati più volte.

I pannolini lavabili sono sicuramente una scelta più ecologica, ma allo stesso tempo bisogna anche dire che sono più impegnativi da utilizzare, rispetto ad un classico prodotto usa e getta.
Possono essere meno pratici, perché sono da lavare e asciugare continuamente, inoltre considerate che soprattutto nei primi tempi il pannolino può essere cambiato fino anche otto volte al giorno, ma allo stesso tempo è dimostrato che riducano le irritazioni, perché il tessuto con cui sono realizzati risulta essere molto più confortevole sulla pelle dei bambini. Inoltre, i piccoli che utilizzano i pannolini lavabili tendono ad arrivare alla spannolinatura molto prima.

Quando si parla di pannolini lavabili in tessuto occorre fare attenzione ai materiali. I migliori sono il cotone, la microfibra, la canapa e il bambù. Il cotone è morbido e più resistente, la microfibra ha una grande efficacia assorbente, quindi si asciuga più velocemente, la canapa è più resistente del cotone ma ci mette un po’ più tempo ad asciugarsi. Il bambù, infine, è famoso per essere un materiale antibatterico e fresco, ma anche molto assorbente.

I pannolini anallergici

Altra tipologia di pannolino che può essere utile, soprattutto ai bimbi con la cute più sensibile, sono quelli anallergici. Di solito sono realizzati in materiali naturali, quindi spesso sono anche biodegradabili.

I pannolini a mutandina

Un bel giorno arriva il momento di togliere il pannolino. A quel punto, i pannolini “Pull Up” rappresentano uno strumento utile e prezioso perché il bimbo può sfilarseli facilmente quando deve andare in bagno. Si tratta di mutandine assorbenti con fasce elastiche sui lati e in vita, che vestono in maniera comoda i bimbi, e sono decorati con fantasie colorate e simpatiche.
Alcuni hanno come caratteristica principale quella di rallentare di qualche secondo l’assorbimento della pipì rispetto a un normale pannolino. In questo modo il bimbo avvertirà una sensazione di umidità e capirà di essersi fatto la pipì addosso. Questo tipo di pannolino a mutandina servirà al bimbo per abituarsi a fare pipì nel vasino.

Pannolini unisex o per bambini o bambine

Non tutti ci pensano, ma maschi e femmine hanno esigenze diverse, non tanto nei primi mesi, ma soprattutto quando sono più avanti con la crescita. Infatti, crescendo, a seconda che sia maschio o femmina, un bambino potrebbe avere bisogno di utilizzare un pannolino studiato per trattenere maggiori quantità di liquido davanti, per i bimbi, o nella zona centrale della mutandine, per le bimbe.

Pannolini per il mare

Se volete portare i vostri bimbi al mare o in piscina i pannolini impermeabili sono quello che vi serve. Usare questi pannolini per il mare è molto più igienico che lasciarli nudi sulla sabbia. Anche in questo caso esistono modelli usa e getta e altri lavabili. I primi sono più comodi, mentre quelli lavabili assomigliano ai costumi da bagno e hanno la forma di una mutandina. Sono infatti colorati e hanno un’ottima vestibilità.

Speriamo che questo articolo vi possa essere utile per la vostra scelta, su quale siano i pannolini migliori per il vostro bimbo.