Cos’è la sigaretta IQOS e come funziona? Tutto quello che c’è da sapere

Una delle maggiori aziende produttrici di sigarette sta cercando di sviluppare prodotti a potenziale rischio ridotto per la salute dei fumatori. IQOS fa parte proprio di questo progetto. Negli ultimi mesi se ne parla tanto e in molti hanno anche iniziato ad utilizzarla. IQOS, per chi ancora non la conoscesse, è la sigaretta prodotta e sviluppata dal colosso mondiale Philip Morris International. Non si tratta propriamente di una sigaretta elettronica, come siamo abituati a vederne in giro, ma di un prodotto innovativo. Ma come funziona IQOS e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo prodotto? Continuate a leggere per scoprirne di più.

Perchè IQOS?

Si tratta di una sigaretta che scalda ma non brucia il tabacco. Quindi, non avvenendo la combustione, IQOS non produce fumo, cenere o fastidiosi odori persistenti. Si tratta quindi di un prodotto perfetto per chi vuole fumare, e assaporare il gusto del tabacco, senza subire gli effetti collaterali di una sigaretta.
Tutti gli elementi che compongono le  , sono interamente realizzati in Italia, nell’area industriale di Bologna e sono disponibili grazie ad un investimento di circa 500 milioni di euro da parte del gruppo Philip Morris International, intenzionata alla realizzazione di prodotti dal potenziale di rischio ridotto.

Per realizzare questa sigaretta ci sono voluti anni di ricerca e miliardi di dollari spesi. Philip Morris presentò il progetto per la prima volta nel 2003, nonostante la multinazionale avesse già sviluppato dispositivi molto simili che svolgevano esattamente la stessa funzione. Può sembrare un controsenso che proprio il maggiore produttore di sigarette al mondo, proponga qualcosa di alternativo all’esperienza tradizionale, ma con sigarette meno nocive, ma è proprio così. Questa di Philip Morris sarebbe una mossa per abbattere definitivamente la vendita delle sigarette elettroniche e creare un nuovo mercato, alternativo a quello tradizionale dei fumatori. IQOS infatti è stato introdotto sul mercato dopo che l’industria del tabacco ha segnalato un calo di vendite, registrato probabilmente a causa delle sigarette elettroniche. Si tratta, infatti, dell’ultimo sforzo da parte di una grande multinazionale del tabacco di creare un altro mercato.

Che cos’è IQOS?

IQOS è un dispositivo elettronico che svolge la funzione di una sigaretta. Seppure sia classificata nella grande famiglia delle sigarette elettroniche, però, questa non funziona per mezzo di liquidi, considerato molto pericoloso per la formazione di acqua nei polmoni, bensì per mezzo di filtri chiamati HEETS, inseriti al suo interno.

Quanto dura la carica di IQOS?

Durano molti anni dai 7000 fino ai 14000 cicli di ricarica costante. Inoltre, ogni volta che si inserisce il filtro, la durata della sigaretta conta dai 12 ai 14 tiri o, se questi non si effettuano, essa si spegne da sola dopo 10 minuti. La durata della batteria varia a seconda dell’uso che se ne fa. Se, per esempio, si fumano molte sigarette in un solo giorno, è possibile che il dispositivo debba essere ricaricato molto frequentemente.

Che sostanze contiene?

Prodotti derivanti dal tabacco che vengono riscaldati e inalati sotto forma di vapore. Più precisamente i flitri HEETS subiscono un riscaldamento fino a 350°C che genera una specie di aerosol in grado di emettere la nicotina contenuta al loro interno.

Come funziona

Si tratta di un dispositivo elettronico che, grazie ad un software di regolazione della temperatura, può scaldare il tabacco contenuto nello stick in maniera costante e controllata. IQOS quindi non produrrà fumo, ma vapore. E voi potrete assaporare il gusto autentico del tabacco.
Per utilizzare IQOS dovete avvalervi esclusivamente degli accessori e delle attrezzature del marchio. Esistono infatti, oltre alla sigaretta, stick di tabacco, cosiddetti HEETS, progettati proprio per questo strumento.

Quindi, una volta che avrete acquistato la sigaretta e lo stick di tabacco, dovrete inserirlo all’interno del IQOS holder. Quest’ultimo contiene una lamina di platino e ceramica che, controllata dal software, scalderà il tabacco. Il tabacco viene portato ad una temperatura di 300-350 gradi e resta stabile grazie all’installazione di un chip.

Per dare inizio al processo di riscaldamento, tutto quello che dovrete fare, è spingere un pulsante e il dispositivo inizierà a lampeggiare. Quando la luce emessa diventerà stabile, sarà il segno che il tabacco si sarà scaldato e potrete inalare l’aerosol direttamente dallo stick di tabacco. Poi, una volta che la luce del dispositivo si sarà spenta, dovrete rimuovere lo stick e gettarlo in modo sicuro tra i rifiuti.

L’IQOS holder funziona a batteria, quindi una volta che l’avrete utilizzato potrete inserirlo all’interno dell’IQOS charger.

Esiste, infine, anche l’apposito oggetto dedito alla pulizia del dispositivo. Si tratta di spazzole che, se inserite nella sigaretta, vanno a rimuovere eventuali residui lasciati dagli stick HEETS. Una scarsa pulizia del dispositivo può causare problemi di salute a chi la fuma e causarne una prematura rottura.

Caratteristiche

Riguardo alle sensazioni fisiche ricavate dall’uso di IQOS, che sicuramente interesseranno molti fumatori, tutti coloro che l’hanno utilizzata concordano con il fatto che si tratti di un’esperienza unica, differente rispetto alle sigarette. Trattandosi di tabacco autentico, il sapore può risultare più simile a quello del tabacco da fiuto tostato. Come primo approccio potrebbe non piacere, ma si impara ad apprezzarlo. Lo stesso vale per l’odore. Il profumo ricorda infatti quello del camino, o di legna tostata, piuttosto diverso dal fumo della sigarette tradizionale, ma allo stesso tempo meno dannoso e persistente.
L’esperienza complessiva dura circa come una fumata tradizionale di sigaretta, quindi circa sei minuti e, più o meno, quattordici tiri. Una delle caratteristiche fondamentali che riguardano il dispositivo è il fatto di non lasciare il cosiddetto “tanfo di fumo” dopo averla fumata. E coloro che hanno deciso di abbandonare la sigaretta tradizionale per convertirsi all’IQOS, hanno assicurato che anche quando se ne fuma una dose eccessiva, non si ha mal di gola o principi di raucedine il giorno dopo, conseguentemente a ciò, chi ha iniziato a fumare IQOS, ha assicurato che risulta difficile e poco piacevole tornare a fumare sigarette tradizionali.

Danni del tabacco

Uno dei problemi principali delle sigarette sono i danni indotti dal tabacco. Infatti, sono milioni le persone che muoiono ogni anno nel mondo a causa di queste complicazioni. E tante altre soffrono di gravi patologie legate al fumo passivo. Smettere di fumare sarebbe quindi auspicabile per chiunque, ma non è così facile.
Al momento non ci sono prove solide al punto da attestare l’efficacia dei recenti dispositivi, tra sigarette elettroniche e IQOS.

Un’alternativa salutista a tutti gli effetti ancora non esiste, infatti le sigarette elettroniche sono senza combustione, per cui riducono gli effetti nocivi del fumo, ma utilizzano dei liquidi che a volte uniscono sostanze dannose. E poi c’è IQOS, con un funzionamento molto diverso rispetto a quello delle sigarette elettroniche, che non usa ricariche aromatiche ma stick di tabacco vero e proprio che viene scaldato, e non bruciato.

Differenza tra IQOS e una sigaretta elettronica?

Contrariamente a quello che molti potrebbero pensare, IQOS non è una sigaretta elettronica. Infatti, si tratta di un sistema, un software, di riscaldamento elettronico del tabacco e non di una sigaretta elettronica. La differenza principale riguarda il materiale scaldato che, nel caso di IQOS sono stick di tabacco, mentre per le sigarette elettroniche sono soluzioni liquide che possono contenere nicotina, ma non tabacco. Inoltre, IQOS scalda gli stick di tabacco a temperature inferiori rispetto a quelle della combustione, mentre le sigarette elettroniche, generano un aerosol di vapore tramite l’elettronica. IQOS, quindi, si basa su una tecnologia denominata HeatControl Technology. Grazie a questa tecnologia che scalda il tabacco, anziché bruciarlo, viene prodotto un aerosol contenente nicotina senza però far ricorso alla combustione.

L’utilizzo di una sigaretta elettronica cambia molto anche in base al modello. Ad esempio, se decidete di utilizzare un modello di sigaretta elettronica di tipo refillable, dovrete caricare la batteria, comporre il liquido e riempire il serbatoio. Usare IQOS è diverso: dovrete caricare il dispositivo nell’apposito charger, rimuoverlo dal caricatore e inserire lo stick al suo interno. È poi necessario premere un pulsante e un segnale luminoso indicherà quando si può iniziare il consumo.
Ma la differenza principale tra sigarette elettroniche e IQOS è l’esperienza. Infatti, una delle caratteristiche che piacerà di più ai fumatori però è la presenza, all’estremità, di un filtro come per le sigarette tradizionali. In questo modo, chi è abituato a queste, non proverà il fastidio del fumatore di appoggiare le labbra alla plastica, come invece avviene con le sigarette elettroniche.
Infatti, alcune sigarette elettroniche contengono una percentuale di sostanze tossiche molto maggiore rispetto a quanto viene dichiarato. E gli agenti chimici contenuti all’interno risultano essere alquanto nocivi, tra questi citiamo: monossido di carbonio, composti organici volatili e idrocarburi policiclici aromatici che possono dare adito, oltre che a tumori, anche a patologie cardiovascolari

Vantaggi

I liquidi utilizzati per le sigarette elettroniche sono ottenuti mescolando componenti diverse, e in alcuni casi al loro interno troverete anche nicotina. IQOS invece scalda tabacco vero, contenuto all’interno degli appositi stick. Quindi, per un vero fumatore, il vantaggio principale è che non dovrà rinunciare alla sua piacevole dose di tabacco giornaliera.

Visto che il tabacco viene solo scaldato e non bruciato, IQOS non produce fumo, ma vapore. Si tratta di un’esperienza di fumo più pulita, rispetto a quella delle sigarette. Non ci sarà cenere e i vostri vestiti non verranno impregnati dall’odore di fumo.
Infatti il vapore prodotto dallo stick di tabacco scaldato non è fastidioso e si dissolve in fretta. Il fumo che uscirà da IQOS infatti sarà solo glicerina, e non fumo da combustione.

L’inalazione si aggira sui sei minuti, al termine del quale dovrete ricaricare la pennetta nell’apposito apparecchio per pochi minuti.
Inoltre IQOS, come le sigarette, offre un’esperienza che ha un inizio e una fine, diversamente ad esempio dalle sigarette elettroniche che spesso vengono utilizzate in maniera continuativa.

Differenza tra IQOS e una sigaretta tradizionale?

Dal momento che IQOS non sprigiona monossido di carbonio e libera meno metalli e polveri sottili, si potrebbe affermare che sia meno dannosa delle sigarette tradizionali. In ogni caso, non è possibile affermare con sicurezza questa considerazione. Inoltre, una sostanziale differenza sta nel fatto che IQOS non brucia il rivestimento di carta attorno agli stick HEETS, mentre questo è un passaggio che avviene con la sigaretta tradizionale. É stata effettuata una prova in cui si è visto come prendendo un fazzoletto di carta e appoggiandolo alla bocca nel momento dell’esalazione del fumo, la sigaretta tradizionale rilascia un alone giallognolo, mentre con IQOS questo non avviene. Ciò accade perchè il fumo di quest’ultima è vapore e quindi meno invasivo. Ma tutto ciò comporta anche una sostanziale differenza tra fumare IQOS e fumare una sigaretta tradizionale: l’epserienza è molto diversa e sta nell’utente decidere la propria e soggettiva preferenza.

Dove si può acquistare?

IQOS si può acquistare online oppure presso gli IQOS Store, che vengono indicati sul sito ufficiale di questo prodotto, ma anche online e su Amazon. Quando decidete di acquistare questa sigaretta fate però bene attenzione al caricatore e al dispositivo, affinché siano originali e certificati dal marco CE. È importante che rispettino infatti i requisiti di sicurezza sui dispositivi elettronici.
Un kit IQOS contiene un IQOS holder, ovvero una pennetta all’interno della quale potrete inserire lo stick, un charger, un cavo USB e un adattatore per la presa, un accessorio per pulire la sigaretta, e 10 cleaning stick.
Invece, gli stick di tabacco possono essere acquistati anche presso le rivendite di tabacchi. Gli sticks, ovvero le ricariche da scaldare, costano come una confezione di sigarette.

IQOS è dannoso per la salute?

Secondo i produttori ci sarebbero diversi i vantaggi per la salute, ben sintetizzati dallo slogan “heat, not burn” ovvero “riscalda, ma non brucia”, facendo riferimento al tabacco contenuto. Ma sul pacchetto c’è scritto che “può nuocere alla salute”, anche se ancora non si sa molto di più. Philip Morris garantisce che, non essendoci fumo passivo, queste sigarette non siano così dannose per la salute come le tradizionali.

Non è però provato che questa novità faccia meno male rispetto alle sigarette tradizionali: al momento, lo si può solo supporre, per via del fatto che non c’è combustione e conseguente emissione di fumo. Gli scienziati stanno ancora cercando di capire se questa sigaretta danneggerà meno i polmoni rispetto a quella tradizionale. Il dubbio infatti è che IQOS sia dannoso proprio per l’uso di tabacco, seppure in maniera minore, perché questo non viene bruciato. Non esistono però dati certi, né studi indipendenti e slegati dal marchio Philip Morris che certifichino l’ammontare di queste emissioni ridotte. Dovrebbe essere il Ministero della Salute stesso a promuoverli e finanziarli, ma fino a quel momento, non è dato sapere con certezza. L’Istituto Superiore di Sanità, al momento, ha preferito non rilasciare alcun commento sull’argomento. La novità è ancora troppo fresca, per essere valutata. Philip Morris dichiara infatti, non che non siano presenti sostante tossiche per l’organismo, ma che “il livello di tali sostanze è drasticamente ridotto rispetto a quello riscontrato nelle sigarette tradizionali”.

Per tutti questi motivi IQOS viene definito come un “prodotto a rischio potenzialmente modificato”.

Varie tipologie di modelli: Offerte e prezzi

Potrete trovare diversi modelli di sigarette IQOS. Ad esempio il modello IQOS con sigaretta blu, senza nicotina.

Si tratta di un modello del 2019 e 2020, originale di Philip Morris, sigillato e venduto con scontrino garanzia di due anni.

Promo
Iqos kit sigaretta elettronica blu prodotto senza nicotina
  • Chicago Rubinetti 1100-G2E3-317AB - Rubinetto...
  • .375, .5

Altro modello ancora è il kit con sigaretta IQOS bianca. Elegante e unisex.

IQOS 2.4 Plus White, la versione classica di IQOS come alternativa alla sigaretta
  • NON IN VENDITA AI MINORI. IQOS è...
  • SCALDA MA NON BRUCIA: grazie alla tecnologia...

Infine, c’è un modello di lusso: IQOS 3 plus, in colore nero. In questo prodotto il tempo di ricarica è ridotto, e il prodotto supporta anche il bluetooth. Inoltre anche il design, rispetto agli altri modelli è stato rivoluzionato. E’ inoltre presente anche un nuovo indicatore con vibrazioni.

IQOS 3 DUO Velvet Grey, il dispositivo IQOS più avanzato come alternativa alla sigaretta
  • NON IN VENDITA AI MINORI. IQOS è...
  • IQOS 3 DUO consente fino a due utilizzi...

Periodicamente escono prodotti in edizione speciale. Qualora stiate pensando ad un regalo per un fumatore. Infatti, IQOS in occasione di San Valentino, ad esempio, ha lanciato una special edition, uscita in soli 400 pezzi. Vi consigliamo quindi di tenere d’occhio il sito web ufficiale, se state cercando un regalo unico.

La migliore sigaretta IQOS scelta da noi!

Se devi acquistare questa sigaretta elettrica il modello migliore per noi sia in base alle recensioni sia in base alle funzionalità e alla qualità costruttiva è  

IQOS 3 DUO Velvet Grey, il dispositivo IQOS più avanzato come alternativa alla sigaretta
  • NON IN VENDITA AI MINORI. IQOS è...
  • IQOS 3 DUO consente fino a due utilizzi...

E voi, avete già scelto il vostro IQOS?

Tutte le offerte di oggi -50% sconto!SCOPRI GLI SCONTI DI OGGI!
+