Dondolo da giardino

Chi ha una casa con giardino o con un terrazzo di grandi metrature, probabilmente starà cercando proprio in questi giorni, con l’arrivo delle belle giornate, un comodo e romantico dondolo. Sì, perché il dondolo da giardino è il sogno di molti, che desiderano creare un angolo di relax e riposo in casa propria, magari immerso nel verde o circondato da piante e fiori, dove potersi rilassare in Estate o in Primavera. Quando si possiede uno spazio esterno il primo pensiero è arredarlo con mobili orientati al relax. Sedie, tavolini e il dondolo da giardino. Oggi vi racconteremo quali sono le varie tipologie di dondoli da giardino e come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Cos’è e come è fatto un dondolo

Il dondolo da giardino iniziò a diffondersi attorno alla fine dell’Ottocento, e veniva utilizzando per decorare gli spazi esterni delle case. A quei tempi si trattava di una seduta realizzata in legno, sapientemente lavorato e curvato, per permettere il classico dondolio una volta che ci si sedeva sopra. È proprio in quel periodo che il giardino delle abitazioni diventa una sorta di appendice dell’interno. Nei giardini si servono tè e caffè, vengono accolti gli ospiti, ed è proprio per questo che il dondolo diventa così importante. Il dondolo da giardino permette di ritornare al periodo dell’infanzia, quando ci si faceva cullare dalla mamma.
I bambini in particolare, amano molto il dondolo, che spesso individuano come un gioco. I grandi invece lo apprezzano soprattutto per l’atmosfera rilassata che riesce a creare in qualunque ambiente.

Il dondolo solitamente non sostituisce sedie, divani o altri oggetti di arredamento ma si aggiunge a loro, per completare l’arredo del giardino.

Come sceglierlo

Quando si decide di acquistare un dondolo bisogna tenere in considerazione alcuni aspetti. Il primo, e più pratico, è lo spazio a disposizione. A volte non serve avere un terrazzo o un giardino enorme, per installare un dondolo. Fortunatamente potrete trovarne di varie tipologie e metrature, quindi anche in spazi più esigui potrete facilmente inserirne uno per il vostro relax. Il modello più diffuso è quello a tre posti, ma ce ne sono anche di dimensioni più piccole.
Altre discriminanti, saranno relative al vostro nucleo familiare. Ovvero, chi lo userà? Ci sono anche dei bambini? E al budget che avete deciso di dedicare a questo acquisto. Potrete trovarne da tutti i prezzi, in base alla grandezza, ai materiali utilizzati e alle rifiniture. I dondoli più economici solitamente si aggirano attorno ai 100 euro, poi via via si sale con il prezzo, man mano che materiale si fa sempre più resistente, elegante e ricercato. Alcuni modelli possono arrivare anche a diverse migliaia di euro.
Inoltre, valutate anche quanto sia facile da chiudere o smontare, per poterlo riporre con tranquillità durante i mesi invernali.
Nella scelta tenete infine anche in considerazione il contesto all’interno del quale il dondolo verrà inserito. Ad esempio, un contesto più bucolico, o shabby chic, richiederà un dondolo in legno, altrimenti se il vostro arredo è di design, sarà meglio l’alluminio.

Dondoli in legno, plastica o alluminio

I dondoli da giardino possono essere realizzati in diversi materiali. Questo rende la scelta più ardua, ma il fattore estetico non è l’unico da tenere in considerazione. Infatti, dovete anche pensare all’uso che ne farete, quanto spesso saranno esposti e a quali condizioni atmosferiche.

I dondoli in legno sono quelli classici e più comuni. Sono molto affascinanti, sostenibili e in grado di rendere accogliente qualunque angolo verde. Altre tipologie di dondolo sono i classici in metallo. Disponibili sia in ferro battuto, che in acciaio o in alluminio verniciato. I dondoli di alluminio sono pratici da pulire e leggeri, ma allo stesso tempo, potrebbero venire intaccati dalla ruggine, dopo una lunga esposizione all’aria aperta.
Altrimenti, si trovano in commercio, nei negozi di arredi da giardino, anche dondoli in PVC e in resina. Queste ultime due tipologie sono più robuste e resistenti, perfette anche per rimanere all’aperto a lungo. Ricordate però di proteggerle sempre con coperture apposite e di eseguire una manutenzione, soprattutto a molle e giunture, qualora ce ne fossero, prima di usarli.

Diverse tipologie di dondolo

I dondoli possono essere di varie tipologie, appoggiati a terra, sospesi o appesi. Quelli appoggiati a terra sono i più tradizionali. Per essere installati necessitano però di un po’ di spazio per fissare la base. Sono poi disponibili anche dondoli da giardino di design, molto belli e di sicuro colpo d’occhio, ma spesso più ingombranti di quelli tradizionali.
Molto amato e ricercato è il modello reclinabile che diventa anche un letto. Infatti, abbassando completamente lo schienale potrete farlo diventare un letto a due piazze, perfetto per prendere il sole, ma anche per leggere o riposarsi.
Quelli appesi, in particolare, sono invece un prodotto relativamente nuovo. Si tratta infatti di dondoli pratici, ma che necessitano di un soffitto, di una veranda o un portico, o anche un albero. Si tratta di dondoli belli ed eleganti, che fanno pensare alle altalene nelle quali ci divertivamo a spingerci da bambini. L’importante è che il supporto a soffitto sia robusto.

Esistono in commercio infatti dondoli a due, tre o più posti. Alcuni hanno il tettuccio più ampio, altri meno. Alcuni non l’hanno proprio. Nel caso in cui il vostro dondolo sia posizionato sotto un albero, potete anche evitare di acquistarne uno con tettuccio, perché l’ombra necessaria vi arriverà dalle fronde.
Tutto intorno al dondolo però deve essere presente almeno un po’ di spazio, per permettere il dondolio. I modelli a sospensione sono più indicati se non si possiede spazio a terra sufficiente per installarlo. Ad esempio, se ci sono aiuole. Infatti, i dondoli a sospensione vi permetteranno di fissarli tra due alberi oppure appesi ad un albero o tra un muro e un albero.
I dondoli sospesi sono realizzati in rattan, un materiale resistente ai fattori atmosferici.
Altri dondoli sono quelli realizzati in soluzioni con struttura autoportante. Esistono poi alcuni modelli di dondolo che ricordano da vicino l’amaca. In generale però il dondolo è pensato per ospitare tre o quattro persone.

I tessuti

Fate attenzione poi anche alla parte superiore del dondolo, ovvero la capottina, e  ai tessuti. Devono essere realizzati con materiali di qualità ed essere facili da pulire. Infatti, in alcuni modelli sono incorporati nel sedile. In altri invece sono intercambiabili. Meglio, se avete la possibilità, scegliere quest’ultimo modello. Così da poterli sostituire, qualora fossero troppo rovinati.
Se potete, preferite le fibre naturali come lino grezzo e cotone, meglio ancora se i tessuti sono in tonalità tenui, poiché non temono l’azione dannosa dei raggi solari. I cuscini dovranno essere sfoderabili, per essere lavati ed igienizzati con praticità.

Gli accessori necessari

Oltre al dondolo considerate anche l’acquisto di qualche accessorio necessario per preservare più a lungo la sua bellezza, e che vi permetteranno di renderlo ancora più confortevole.

Tra questi non dimenticate il sedile imbottito, lo schienale, cuscini ed eventualmente anche una cappottina parasole che proteggerà voi stessi e il dondolo dai raggi solari. Il parasole, per riparare voi e i dondolo, potrebbe essere in poliestere, un materiale che offre buona resistenza ai raggi UV e all’acqua.
Per quanto riguarda i cuscini, vogliamo darvi un suggerimento molto pratico. Evitate di acquistarli in tonalità brillanti e accese, che rischierebbero di sbiadirsi più facilmente, a causa del sole e dei lavaggi. Puntate invece sui colori chiari o naturali.
Inoltre, considerate anche di dover acquistare qualche pezzo di ricambio, quindi assicuratevi di trovarne facilmente per il dondolo che avete scelto.
Se poi lo desiderate, potrete facilmente trovare in vendita accessori come le sacche laterali per conservare le riviste o vassoietti applicabili lateralmente per appoggiarci una bottiglia d’acqua.

Installazione in tutta sicurezza

Quando installate il vostro nuovo dondolo a pavimento, assicuratevi di fissarlo su una superficie pavimentata. In questo modo sarà più stabile ed eviterete che la base si deteriori. Questa operazione potete evitare di farla se il vostro dondolo è molto grande e pesante.
Se il vostro dondolo dispone, come la maggior parte dei prodotti presenti sul mercato, di elementi di fissaggio per la base, dovrete solo leggere le istruzioni. Altrimenti, se non vi verrà fornito nessun kit di fissaggio, dovrete assicurarvi che la base sia ben ferma, magari utilizzando dei ganci. Questo permetterà a voi, e ai bambini, di non farsi male, quando decidete di farvi dondolare un po’.

La manutenzione

E’ consigliato, soprattutto se il vostro dondolo è destinato al giardino, coprirlo o riporlo all’interno durante i mesi invernali. Infatti, pioggia, freddo e vento, finirebbero per rovinarlo. Infatti, i dondoli da giardino realizzati in acciaio oppure alluminio potrebbero non resistere, nonostante siano stati trattati con prodotti particolari, e arrugginire.
Inoltre, tra un anno e l’altro controllate anche se i vari pezzi sono in buono stato. Qualora non fosse così, sistemateli o sostituiteli, per garantire la vostra incolumità e sicurezza.

I modelli migliori

Esistono diversi modelli in commercio: da quelli più piccoli, fino a quelli a forma di divanetto a due o tre posti. Noi abbiamo scelto quelli più interessanti e convenienti.

Il primo dondolo che vi consigliamo è quello, davvero economico, prodotto da Outsunny, da giardino con tettuccio parasole inclinabile. La struttura è in acciaio e misura 172×110×152 centimetri. E’ robusta, con tubi d’acciaio e verniciatura a polvere. Il tettuccio parasole vi proteggerà da pioggia e raggi UV.

Si tratta di un dondolo perfetto per essere utilizzato in giardino, ma anche in terrazzo o in un patio.

Sconto
Outsunny - Dondolo da Giardino con Tettuccio Parasole Inclinabile in Acciaio 172×110×152cm Marrone
  • Dondolo da giardino elegante, ideale per giardino, terrazzo, patio...

Altro modello che vi consigliamo è Outsunny, il dondolo da giardino con due posti e tettuccio parasole. Questo dondolo vi permetterà di godervi i vostri momenti di relax, magari mentre bevete qualcosa. I due vassoietti sono presenti a entrambi i lati del dondolo. Le sedute e lo schienale sono imbottiti con spugna ad alta densità e ricoperti in tessuto di poliestere ad elevata resistenza.

Questo dondolo misura 170 × 136 × 170 centimetri.

Sconto

Altro dondolo consigliato è quello proposto da My_garden, il modello M0493, color ecrù. Si tratta di un dondolo a tre posti, con funzione reclinabile tanto da poter diventare un letto. La struttura è tubolare, in ferro, color marrone.

I cuscini sono realizzati in poliestere, mentre il tettuccio è regolabile.

Sconto
My_garden M0493 Dondolo, Ecrù
  • Dondolo Zanzibar 3 posti con funzione reclinabile in posizione letto

Se state cercando un dondolo sospeso c’è quello prodotto da SONGMICS. A metà tra un dondolo e un’amaca, sarà perfetto per il vostro campeggio o per il giardino. Dotato di traversa, può sopportare un carico massimo di 200 Kg. Di piccole dimensioni, dispone di braccioli, mentre il tessuto del dondolo è lavabile con acqua a temperatura ambiente. Può essere utilizzato sia all’interno su un balcone o un patio, che all’aperto, nel proprio giardino.

Sconto

Ultimo dondolo che vi suggeriamo è Positano di Bricobravo, reclinabile fino a diventare un letto, con tettuccio color ecrù.

Ultimo aggiornamento 2018-05-27

Dondolo da giardino
5 (100%) 1 vote