La miglior lucidatrice per auto

Per gli amanti della cura delle automobili, una pratica fondamentale è la lucidatura dell’auto. Si tratta di un’attività in grado di far risplendere (letteralmente) la vernice del veicolo e soprattutto mimetizzare anche le più piccole imperfezioni. Per ottenere risultati ottimali, occorre però dotarsi della giusta attrezzatura: sebbene sia possibile lucidare a mano, i migliori risultati si ottengono con le apposite lucidatrici che uniscono velocità, comodità e performance di alto livello. A seconda del tipo di imperfezione inoltre, occorre scegliere i giusti prodotti da utilizzare insieme allo strumento. Ma attenzione: anche se hai in mano il miglior strumento in circolazione, dovrai seguire qualche piccola accortezza per farlo funzionare al meglio e soprattutto ottenere i risultati sperati. Sapevi ad esempio che il risultato finale dipende da pressione e calore applicati alle imperfezioni e ai graffi presenti sulla carrozzeria?

In questo articolo ti illustriamo le principali differenze tra una lucidatura a mano e una con appositi attrezzi. Vedremo inoltre le principali tipologie di lucidatrice e infine ti consiglieremo i prodotti al miglior prezzo che non rinunciano però alla qualità.

Perché e quando lucidare un’automobile

Se l’auto è per te una seconda casa, saprai bene che prendersene cura è il modo per viverla al meglio e soprattutto mantenerla in condizioni impeccabili, anche in vista di una potenziale vendita. Lo stato degli interni, della carrozzeria e delle componenti meccaniche ed elettriche ricoprono quindi lo stesso grado di importanza.

Una carrozzeria ben tenuta si ottiene innanzitutto evitando abrasioni e incidenti, ma anche prestando attenzione. Possono infatti capitare imprevisti e soprattutto danni dovuti all’usura, o all’utilizzo di accessori come portabici  o portapacchi.

Accanto a una costante e profonda pulizia, è consigliata quindi l’operazione di lucidatura che fornisce alla vernice un nuovo vigore e soprattutto elimina imperfezioni, graffi e abrasioni.

Ogni quando effettuare la lucidatura dell’automobile? Per mantenere uno stato ottimale della carrozzeria, puoi effettuare l’operazione 2 volte all’anno, scegliendo il grado di profondità che meglio si adatta al numero di graffi e abrasioni.

La differenza tra lucidatura a mano e con macchina

Per lucidare l’automobile puoi rivolgerti a professionisti oppure procedere in autonomia. In questo caso armati di pazienza e tanta precisione. Ci sono essenzialmente due modi per lucidare un veicolo: a mano oppure con l’apposito strumento, ovvero la lucidatrice. Quali sono le differenze?

Se procedi a mano, metti in conto di investire molto tempo ed energia. Per ottenere un risultato ottimale dovrai esercitare una forte e vigorosa pressione, avendo cura di muoverti velocemente. Il prodotto (polish o compund) che utilizzi deve infatti essere distribuito in modo omogeneo sulla parte da trattare, ma deve anche penetrare in profondità. Il rischio è quello di ottenere il risultato opposto: superficie ancora graffiata e soprattutto opaca.

L’utilizzo della lucidatrice permette invece di ovviare a questi problemi e di ottenere un risultato omogeneo e ottimale. L’attenzione deve essere posta su due aspetti:

  • tipo di prodotto utilizzato: a seconda della tipologia di graffio o abrasione, trovi sul mercato una serie di prodotti, polish, primer e compound, dal più delicato a quello decisamente aggressivo;
  • parte dell’auto da trattare: cofano o portiera? Oppure l’intera carrozzeria?

Tipi di lucidatrice per auto

A seconda della tua esperienza con la lucidatura e del tipo di manutenzione che vuoi effettuare sul veicolo, esistono principalmente tre tipologie di dispositivi che puoi acquistare. Le differenze tra i modelli riguardano innanzitutto la capacità di eliminare graffi e abrasioni, ma anche la facilità di utilizzo e, ultimo ma non meno importante, il costo. La lucidatrice rotativa è quindi ideale per persone esperte, mentre quella orbitale è molto più facile da utilizzare, anche se la capacità di correzione è inferiore. Un buon compromesso può essere rappresentato dal modello a doppia azione. Vediamoli nel dettaglio.

Lucidatrice auto rotativa

Come ti abbiamo illustrato a inizio capitolo, la lucidatrice auto rotativa è consigliata a chi ha già accumulato una grande esperienza nella lucidazione delle automobili. Il movimento compiuto dal dispositivo è a rotazione: ovvero il tampone gira su se stesso e, se manualmente non si sposta la macchina, tratta esclusivamente quella singola zona. La conseguenza è un calore concentrato che, se non dosato in modo corretto, potrebbe creare graffi o abrasioni sulla carrozzeria, invece di correggerli.

Se scegli questo tipo di prodotto, assicurati di montare tamponi e platorelli adeguati all’imperfezione che vuoi risolvere. Presta inoltre molta attenzione alla pressione esercitata e alla velocità di andatura. Importante anche il prodotto utilizzato per correggere l’imperfezione: in commercio esistono infatti finiture, creme e primer aggressive o delicate.

Lucidatrice auto orbitale

Il modello orbitale potrebbe essere la soluzione ideale se cerchi una lucidatura sicura ma al tempo stesso efficace. Il movimento orbitale non si concentra mai sullo stesso punto: a differenza della rotativa, disegna infatti un’ellisse invece di un cerchio. La pressione esercitata è inoltre inferiore, così come il calore che viene trasferito alla carrozzeria.

Scegliendo attentamente platorello, tampone e polish oltre che velocità e pressione, potrai eliminare imperfezioni e graffi con un rischio molto basso di imprevisti.

Si tratta di un modello ideale anche per chi si approccia per la prima volta alla lucidatura auto fai da te.

Lucidatrice auto a doppia azione

Concludiamo questi brevi approfondimenti con il modello a doppia azione, che possiamo definire una via di mezzo tra rotazione e orbita.

La lucidatrice a doppia azione compie infatti due tipi di movimento: una rotazione e un’oscillazione. Il risultato è il calore che viene diffuso maggiormente sulla superficie da trattare e una maggiore precisione. Il dispositivo possiede vantaggi e svantaggi: se da un lato garantisce una sicurezza ottimale ed è quindi adatto anche a chi ha poca esperienza nella lucidatura, dall’altro lavora in maniera massiccia e richiede quindi una particolare attenzione di utilizzo.

I consigli per una lucidatura perfetta

Dopo aver scoperto tutte le caratteristiche di una lucidatrice per auto e prima di vedere i migliori modelli disponibili per l’acquisto online, ti diamo qualche consiglio per compiere un’operazione con i fiocchi.

Innanzitutto valuta attentamente il tipo di problema che devi risolvere e il risultato che vuoi ottenere. Vuoi togliere un piccolo graffio sul cofano oppure vuoi lucidare l’intera carrozzeria per un’automobile splendente? A seconda delle tue risposte, potrai scegliere il prodotto giusto da applicare sul veicolo e capire quali movimenti svolgere, oltre alla frequenza dei passaggi.

Il secondo consiglio che ti forniamo è quello di proteggere attentamente le parti dell’automobile che non vuoi trattare, magari proprio quelle più sensibili come i fanali o lo stemma. Abbi cura di applicare un nastro o una protezione in modo che né il polish né la macchina possano andare su quella superficie.

Infine, ti consigliamo di procedere sempre per gradi. Se non sei sicuro dell’azione di un prodotto o di una macchina e dei suoi accessori, esegui un test su una piccola porzione di carrozzeria, meglio se meno in vista. Lo stesso discorso vale per polish e compund: inizia da quello meno aggressivo per capire se può essere sufficiente a risolvere il problema.

Come scegliere una lucidatrice?

Se hai deciso di lucidare la tua auto per la prima volta o vuoi cambiare la tua vecchia lucidatrice, ecco alcuni consigli per scegliere il modello più adatto a te:

  • in base alla tua esperienza, opta per un modello rotativo per una maggiore precisione;
  • verifica calore e potenza del modello;
  • leggi attentamente i consigli per la manutenzione;
  • verifica compatibilità con la carrozzeria.

Ultimo ma non meno importante consiglio: leggi con attenzione il tipo di platorello e tampone da installare sul dispositivo, oltre ai compund, polish e primer compatibili.

Le migliori e le consigliate

E ora passiamo ad una breve carrellata delle lucidatrici al miglior prezzo che non sacrificano però qualità e sicurezza. Abbiamo selezionato per te i prodotti top di gamma, in base alle diverse esigenze e utilizzi.

Tacklife 1500W

Promo
Lucidatrice Auto, Tacklife 1500W Lucidatrice per Auto, 6 Velocità variabili con un LCD Schermo, 3...
  • 🏆Guarda il video di questo strumento:...
  • 🚙 VELOCITÀ VARIABILE: le 6 velocità...

Iniziamo il nostro viaggio con uno dei prodotti più venduti e apprezzati. La lucidatrice Tacklife 1500W garantisce infatti performance notevoli ad un prezzo contenuto. Inclusi nella confezione anche diversi accessori per qualsiasi esigenza di utilizzo.

Le caratteristiche principali:

  • dimensioni: 58x48x43 cm;
  • peso: 5,14 kg;
  • voltaggio e wattaggio: 230 volt, 1500 watt
  • lunghezza del cavo: 3 metri
  • velocità variabile: da 600 a 3000 giri al minuto, con 6 regolazioni.

Tra i punti di forza l’impugnatura ergonomica con una maniglia laterale e un manico a forma D. Importante anche la presenza di un dispositivo di blocco per la sicurezza.

Interessante anche il corposo e ben fornito parco accessori che comprende 2 vassoi, 3 tamponi in spugna, 10 pezzi di carta abrasiva, un disco di lana e le spazzole di carbone. Questo modello è ideale per lucidare la carrozzeria e applicare la cera, ma è anche piuttosto versatile. Si può quindi utilizzare per lucidare marmo e mobili in legno.

Galax Pro 1200 W

GALAX PRO Lucidatrice Auto, 1200W Levigatrici e Lucidatrici Rotante, 6 Velocità Variabile, Soft Start,...
  • 6 Velocita Reglolabili e Soft Start: la...
  • Pulsante di Blocco: con il pulsante di blocco...

Passiamo alla lucidatrice Galax Pro da 1200 W, leggermente meno potente del modello che ti abbiamo presentato qui sopra ma dal prezzo decisamente competitivo. Il dispositivo è ideale anche levigare superfici diverse dalla carrozzeria di un’automobile ed è quindi molto versatile.

Le caratteristiche principali:

  • dimensioni: 46x19x13 cm;
  • peso: 3,22 kg;
  • voltaggio e wattaggio: 240 volt, 1200 watt
  • lunghezza del cavo: 2 metri
  • velocità variabile: da 1000 a 3000 giri al minuto, con 6 regolazioni.

Punto di forza del modello Galax è la modalità “Soft Start”, ovvero un’accensione graduale che ti consente di lavorare in sicurezza. Importante anche la presenza del pulsante di blocco che congela la velocità impostata, per un utilizzo gradevole e preciso. L’impugnatura a D permette comodità di utilizzo ed è totalmente removibile.

Essenziale il parco accessori che comprende un disco di lana e una chiave esadecimale per la manutenzione.

Lucidatrice Tacklife Rotorbitale

TACKLIFE Lucidatrice Auto, Rotorbitale Lucidatrice Eccentrica, 125mm et 150mm Vassoio Incollato, 6...
  • 🏎PRESTAZIONE ECCELLENTE - Ha 2 Piastre di...
  • 🛳VELOCITÀ REGOLABILE - È dotato di un...

Torniamo a Tacklife con un modello rotorbitale ideale quindi per chi si approccia per la prima volta alla lucidatura fai da te o semplicemente per chi non vuole correre rischi. Il modello è perfetto anche per la lucidatura di marmo, mobili in legno e superfici delicate.

Le caratteristiche principali:

  • dimensioni: 36x15x15 cm;
  • peso: 3,4 kg;
  • voltaggio e wattaggio: 230 volt, 750 watt;
  • velocità variabile: da 2000 a 6400 orbite al minuto, con 6 regolazioni.

La minore potenza è una caratteristica di questi modelli, che esercitano poca pressione garantendo una sicurezza sui movimenti e sugli eventuali imprevisti. Il design ergonomico prevede 3 tipi di movimento con maniglia flessibile a D, una maniglia dritta fissabile sia sul lato destro che su quello sinistro e un utilizzo senza maniglia.

Anche in questo caso buona la gamma degli accessori che comprende due piastre di supporto (da 125 mm e 150 mm), 4 pastiglie schiuma, spazzole di carbone e le varie viti di fissaggio.

Lucidatrice orbitale 16000 RPM

Lucidatrice Auto,16000 RPM Lucidatrice per Auto,Lucidatrice Eccentrica, 6 mm del mandrino, Consumo d'aria...
  • 【POTENTE POTENZA & MOVIMENTO...
  • 【ACCESSORI PROFESSIONALI】Dotato di 2...

Concludiamo con un altro modello di lucidatrice orbitale dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Lucidatura e levigatura di precisione e un utilizzo comodo grazie alle maniglie ergonomiche. Le dimensioni ridotte rendono il dispositivo comodo per il trasporto.

Le caratteristiche principali:

  • dimensioni: 17,5×10,5×5,5 cm;
  • peso: 762 g;
  • velocità a vuoto: 16000 giri al minuto.

Tra i punti di forza il basso consumo d’aria e la bassa rumorosità. La lucidatrice è inoltre rivestita in alluminio che garantisce un’elevata resistenza e stabilità. Tra gli accessori 2 vassoi di schiuma, una presa d’aria e un drill chunk. Interessante anche l’utilizzo versatile della lucidatrice che può servire per levigare e lucidare ferramenta, prodotti in plastica e mobili.

Come vedi l’assortimento è vasto e permette di acquistare la lucidatrice che più si avvicina alle tue esigenze. Ti ricordiamo l’importanza di un utilizzo preciso e attento per evitare di danneggiare ulteriormente la carrozzeria della tua auto. Se sei esperto puoi acquistare tranquillamente una lucidatrice rotativa, avendo cura di scegliere  prodotti polish e compound aggressivi al punto giusto.

Se invece è la prima volta che ti approcci alla lucidatura fai da te oppure vuoi svolgere un’azione blanda, è meglio optare per un modello rotorbitale oppure a doppia azione.

Un altro punto fondamentale è la manutenzione della lucidatrice: nei modelli che ti abbiamo indicato sono incluse spazzole e accessori che ti consentono di pulire il dispositivo dopo ogni utilizzo. Importante anche cambiare tamponi e platorelli per garantire un’efficienza di lavoro.