Lettiera autopulente per gatti

Chi ha un gatto sa quanto sia piacevole avere a che fare con lui ma, allo stesso tempo, sa anche quanto sia noioso pulire la lettiera, ogni giorno. Quello che potrebbe fare al caso vostro è una lettiera autopulente. Ma come funziona e quali caratteristiche dovrebbe avere, per non nuocere al vostro animaletto? Ve lo spieghiamo in questa guida all’acquisto. Inoltre, abbiamo selezionato per voi le migliori lettiere autopulenti per gatti. Continuate a leggere, per saperne di più.

Le migliori lettiere autopulenti

La prima lettiera autopulente che vi consigliamo è Catit 50685 Smartsift. Una toilette per gatti autopulente, di colore grigio e bianco.
Questa lettiera è dotata di un sistema semplice e pratico che rende la manutenzione della lettiera pulita, più semplicemente rispetto all’utilizzo della paletta.
La lettiera è munita di una pratica leva per rinfrescare la sabbietta e raccogliere in modo automatico i rifiuti, depositandoli in un apposito cestino rivestito con una foderina. Il meccanismo della lettiera autopulente è silenzioso, senza pezzi motorizzati o elettronici, ed evita la fuoriuscita di rifiuti e trattiene la polvere. Vi verrà fornita completa di un filtro in carbone integrato che assorbe gli odori.

L’ingresso è molto ampio ed è adatto a gatti di tutte le taglie. La porta a battente inoltre può essere rimossa se necessario. Le misure sono 67,6 cm x 49 cm x 47 cm.

Altra lettiera autopulente consigliata è quella di DadyPet. Si tratta di una lettiera per gatti con doppia porta. È infatti dotata di ampie porte interne e porte girevoli, che offrono tanto spazio anche ai gatti più grandi. Il cappuccio, inclusa la porta a cerniera, può essere rimosso completamente per una facile pulizia del vassoio.

La doppia porta proteggerà il vostro gatto e soddisferà le esigenze della sua crescita. Le due porte pieghevoli vi permetteranno di pulire la sabbia igienica del gatto. Questa lettiera è particolarmente interessante, e si differenzia da tutte le altre lettiere, perché permetterà al vostro gatto anche di giocare e mantenersi in allenamento. Infatti, aprendo la finestrella della lettiera, il gatto potrà saltare dall’interno all’interno.

Questa lettiera autopulente ha un coperchio rotante trasparente e un filtro a carboni attivi per aiutare a prevenire la comparsa di odori sgradevoli dalla sabbiera. Il filtro dovrebbe essere sostituito regolarmente. Il vassoio ha un bordo ultra-alto che lo rende assolutamente a prova di perdite.

L’ampio vassoio garantirà l’igiene, vostra e del gatto.

La parte superiore, è dotata di una griglia. I gatti, posandosi sopra possono far scendere le pietruzze, incastrate tra le zampette, nella lettiera.

Molto confortevole è anche la lettiera autopulente PetSafe ScoopFree, inodore e igienica.
Infatti, questa lettiera in cristallo blu assorbe l’urina e asciuga gli escrementi, garantendo una neutralizzazione incomparabile degli odori. Inoltre, non dovrete più preoccuparvi di gestire i rifiuti.

La lettiera contiene un rastrello automatico che si attiva, in base alle vostre preferenze, 5, 10 o 20 minuti dopo il passaggio del gatto. Questo rastrello è inoltre dotato di sensori di sicurezza che rilevano la presenza del gatto nel serbatoio. Quando il cestino per i rifiuti impermeabile è pieno, è sufficiente rimuoverlo e sostituirlo con uno nuovo, riducendo al minimo la gestione della lettiera e dei rifiuti. Potrete infatti permettervi di non pulirla per diverse settimane. Il vostro gatto avrà sempre una lettiera pulita e profumata e voi vi godrete una casa senza odori, senza alcuna difficoltà.

Il contatore igienico consente di tenere traccia del numero di volte in cui il gatto ha usato la lettiera per individuare rapidamente eventuali problemi di salute.
La lettiera autopulente PetSafe viene fornita con una garanzia del produttore di due anni.

Consigliata anche la lettiera PetSafe Simply Clean. In questo caso, la ciotola ruota e setaccia i grumi formatisi all’interno della lettiera, compiendo una rotazione completa ogni ora e mezza. Questo garantirà meno odori sgradevoli e il cestino dei rifiuti coperto, che contribuirà a contenere l’odore, e un filtro a carboni attivi sostituibile che servirà come seconda difesa dai cattivi odori.
Il meccanismo di questa lettiera è silenzioso. La spia LED indicherà che il sistema è in funzione. Inoltre, il cestino dei rifiuti può essere rivestito con una shopper di plastica riciclata, oppure anche essere lasciato senza alcun rivestimento per una pulizia eco-compatibile senza paletta.

La lettiera automatica PetSafe Simply Clean rimane fresca e pulita, senza raccolta.

Ultimo consiglio, extralusso, è la lettiera ZZQ automatica e autopulente. Si tratta di un WC automatico intelligente per gatti, con accensione, rotazione della sfera, pulizia automatica del sensore e prevenzione del cattivo odore. Voi non dovrete pensare più a niente, o quasi. Inoltre il suo funzionamento silenzioso a bassi decibel, vi permetterà di riposare, senza problemi.

Questa lettiera ha grandi dimensioni, adatte ad accogliere gatti di tutte le taglie. Misura infatti: 58.7 cm x 62.4 cm x 53.7 cm. Anche lo spazio all’interno della scatola è grande, questa lettiera può ospitare due gatti contemporaneamente. Il vostro gatto non starà più scomodo dentro alla lettiera, a causa del piccolo spazio.

È inoltre realizzata con materiali di qualità: resina PP ecologica, sicura e insapore, pregevole fattura, resistente, design sferico, bianco e grigio con un tocco più elegante.

A cosa serve una lettiera autopulente: i vantaggi

Uno dei principali problemi che riguardano i gatti è la propagazione dei cattivi odori, dopo che è stata utilizzata la lettiera. Soprattutto se si abita in un ambiente di piccole dimensioni, questo aspetto può costituire un problema. Senza considerare poi che cambiare la sabbietta non è divertente. La lettiera autopulente sarà una bella rivoluzione in casa vostra, ne siamo certi.

La lettiera autopulente infatti vi servirà per mantenere l’ambiente del gatto pulito e igienizzato, e sarà utile a prevenire la formazione di cattivi odori. Inoltre, una lettiera autopulente sarà fondamentale per ridurre il rischio che voi e la vostra famiglia entriate in contatto con eventuali agenti patogeni pericolosi.

I vantaggi di utilizzare una lettiera autopulente sono tanti. Innanzitutto, non dovrete più preoccuparvi di pulire la lettiera del gatto, se siete fuori tutto il giorno. Il funzionamento “autopulente” si occuperà di tutto e renderà la vostra vita e quella del vostro gatto migliore.

Non sarà inoltre più necessario pulire la lettiera del gatto tutti i giorni. Questa operazione verrà eseguita in completa autonomia.
Altro aspetto positivo sarà che non dovrete più avere a che fare con gli escrementi del vostro gatto. Questi, oltre ad essere maleodoranti, possono anche essere pericolosi e veicolo di malattie.
Inoltre, in casa non avrete più cattivi odori e la lettiera sarà sempre pulita e ordinata. Infatti, non tutti lo sanno, se i gatti non reputano la lettiera pulita, trattengono i propri bisogni. E questo può portare anche a malattie del tratto urinario. Una lettiera pulita renderà il vostro gatto sano e felice.

Quali caratteristiche dovrebbe avere: come sceglierla

Una buona lettiera autopulente dovrebbe fare tutto il lavoro al posto vostro. Il vostro compito sarà solo quello di raccogliere il sacchettino e buttarlo. Ovviamente, per quanto meno frequentemente, anche i modelli autopulenti dovranno essere puliti, una volta ogni tanto. Il nostro consiglio è di individuare i modelli più facili da pulire, da montare e da smontare.
Alcuni modelli scaricano i rifiuti in un vassoio usa e getta, altre invece li separano in un’unità che dovrete poi svuotare. Non esiste un modello migliore di un altro, dovrete decidere solo in funzione dei vostri gusti personali.

Un aspetto importante da tenere in considerazione, sono le dimensioni. Se avete un gatto di taglia grande, oppure avete più di un gatto, dovete tenere in considerazione questo aspetto. Il vostro gatto dovrà riuscire ad entrare agilmente all’interno della lettiera, senza problemi.

Come regola generale, le dimensioni non dovrebbero essere inferiori a 1,5 volte la lunghezza del vostro gatto.
La lettiera dovrebbe essere sempre posizionata in un luogo in cui non ci sono ostacoli e dove non crea confusione. Il vostro gatto dovrebbe riuscire a godere di tutta l’intimità e la tranquillità necessaria per utilizzarla. Inoltre, deve essere lontana dal cibo e dall’acqua del tuo felino. Scegliendo la lettiera autopulente tenete in considerazione anche questo aspetto, soprattutto in relazione alle dimensioni.

Non trascurate nemmeno la facilità d’uso. Il dispositivo che sceglierete dovrà essere facile da usare, e dovrete metterlo in azione senza toccare feci o sabbietta.

Come funziona una lettiera autopulente

Tra le lettiere autopulenti presenti in commercio le principali differenze riguardano la modalità di funzionamento. Infatti, tutte hanno l’obiettivo di offrire un ambiente igienizzato per il gatto, e inodore per voi. Per ottenerlo, alcune lettiere sono dotate di un rastrello automatico, che si attiva quando il gatto esce dalla lettiera, altre invece sono dotate di un setaccio interno che elimina le impurità. Altre utilizzano una leva, che svuota la lettiera a seconda della necessità.

Una cosa è certa, comunque: non dovrete più utilizzare la paletta per pulire la lettiera.

Gran parte delle lettiere autopulenti sono dotate di un sensore che mette in funzione un rastrello, qualche minuto dopo che il vostro gatto avrà utilizzato la lettiera. Alcune sono dotate di timer regolabile, che potrete impostare voi.

Cosa usare nella lettiera autopulente

Nella lettiera autopulente vi consigliamo di utilizzare cristalli di gel di silice o agglomerante, anziché la normale sabbia. Infatti, le lettiere autopulenti sono dotate di un meccanismo di setacciatura, in alcuni casi, o di rastrellatura, in altri. Sarà quindi più facile separare i rifiuti dalla sabbia pulita. Entrambe le opzioni sono ugualmente valide.
Per ogni lettiera autopulente comunque viene specificato cosa utilizzare, controllate sempre le indicazioni di quella che avete deciso di acquistare.

Quanto costa una lettiera autopulente

Il costo può variare anche molto. Alcuni modelli autopulenti costano meno di cento euro, altri invece possono arrivare a diverse centinaia di euro, in base a quanto sono accessoriate, pieni di sensori e di funzioni. Tutto dipende da cosa vi aspettate dalla vostra lettiera.

Come insegnare al gatto a usare la lettiera

Uno dei temi più discussi, per chi ha un gatto, è: come insegnarli a usare la lettiera? Come per tutte le attività che riguardano i nostri animali domestici, è necessario un piccolo addestramento.
Di solito i gatti imparano a fare i bisognini imitando mamma gatta, qualora però da cucciolo non abbia imparato come comportarsi, occorre che siate voi a insegnarglielo.
In questo caso sarà importante definire una routine. Infatti, di solito i gatti vogliono fare i bisogni dopo un pasto, altri dopo il pisolino, altri ancora dopo i giochi. Studiate il vostro gatto e capite quando è il momento giusto per lui, e indirizzatelo verso la lettiera.

Un buon metodo per farlo andare dentro è portargli i suoi giocattoli preferiti.
È importante che impari ad entrarci da solo e a scavare nella lettiera, per seppellire gli escrementi.
Per insegnargli a scavare è meglio usare le vostre dite e non le sue zampe, perché potrebbe spaventarsi. Ci vorrà un po’ di pazienza e di tempo, prima che il vostro gatto impari.
Per tranquillizzarvi però, sappiate che la maggior parte dei gatti usa autonomamente la lettiera, senza che qualcuno glielo spieghi, perché si tratta di un istinto naturale, quello di seppellire i propri bisogni nella terra o nella sabbia.
Può succedere che, all’inizio, il vostro gatto non accetti di buon grado la lettiera autopulente, per timore che il dispositivo si attivi. Se dovesse accadere non preoccupatevi: spostate il timer in modo tale che il gatto non sia nella lettiera o nei suoi paraggi quando questo accade e armatevi di pazienza, non dovete fare altro che abituare il vostro gatto e invogliarlo a utilizzare la sua nuova toilette tecnologica.

Poi, col passare del tempo, si abituerà e probabilmente si divertirà nel vedere i vari componenti che si muovono mentre puliscono la lettiera.

Speriamo che questo articolo vi possa essere utile per individuare la migliore la migliore lettiera autopulente per il vostro gatto.