Vasca per le tartarughe

Se avete una tartaruga e desiderate che abbia “una casa” più accogliente possibile, allora dovrete scegliere la giusta tartarughiera o vasca per le tartarughe, che dir si voglia. Le migliori tartarughiere ripropongono fedelmente l’habitat ideale per le tartarughe, grazie a zone dove le tartarughe potranno nuotare, altre che permetteranno loro di nascondersi e lampade che faranno in modo che i vostri animali domestici possano sviluppare la giusta quantità di vitamina D necessaria per vivere bene in salute. Ma come si sceglie la giusta vasca per tartarughe? Quali caratteristiche deve avere e quali sono i modelli migliori, per qualità prezzo, presenti sul mercato?
In questo articolo abbiamo selezionato le migliori vasche per tartarughe, date un’occhiata a quali sono le più interessanti per le vostre esigenze e leggete la nostra guida per capire quale può fare al caso vostro.

Le migliori vasche per tartarughe

La prima vasca per tartarughe che vi proponiamo è quella di Zantec, in plastica senza coperchio. Si tratta di una vasca comoda per tartarughe, con misure di 40 cm x 23 cm x 13 cm.

La vasca è realizzata in plastica di alta qualità, non è tossica ed è resistente e indeformabile. Sarà una vasca sicura e durevole per le vostre tartarughe.

All’interno della vasca ci sono cinque diverse aree: una rampa di attracco, un balcone, una mangiatoia, un’area di ibernazione per l’allevamento e un’area di nuoto.

Il design è traslucido, in modo che la tartaruga si possa godere meglio il caldo del sole o della lampada.

Le tartarughe avranno a disposizione un ambiente acquatico più sano e spazioso, per vivere e crescere in salute.

Molto bella e funzionale è anche Tartarium 80 di Ciano, una teca in vetro per rettili che può essere utilizzata anche come vasca per tartarughe di acqua e di terra. La vasca è dotata di due rampe e di supporti. Inoltre, troverete anche una zona asciutta, realizzata in plastica bianca con finiture lucide, con coperchio in plastica per favorire il riposo delle tartarughe e per una ottimale esposizione al calore, essenziale per il loro benessere e la loro crescita. Il tappetino nero sulla rampa non è incluso nel prezzo.

Le dimensioni della vasca sono 79 cm x 29,7 cm x 24,5 cm.

La tartarughiera è in vetro ed è dotata di supporti e di una zona asciutta, in plastica. Il coperchio, in plastica anche quello, servirà per favorire la sicurezza e il riposo delle tartarughe, oltre che una ottimale esposizione al calore, essenziale per il loro benessere e la loro crescita.

La tartarughiera Askoll Tartarium 40 misura 40 cm x 20 cm x 19 cm. Il design di questa vasca per tartarughe è semplice ed elegante, inoltre la tartarughiera è dotata di rampa in plastica di elevata qualità per permettere alle tartarughe di sostare fuori dall’acqua per esporsi meglio alla fonte di calore.

La vasca dispone di zona asciutta in plastica bianca per una migliore esposizione al calore della vostra tartarughina.

La tartarughiera GEORPLAST misura 43,5 cm x 34 cm x 11 cm ed è disponibile in colori assortiti. La vasca è molto bella e realizzata in ottimo materiale.

Mette a disposizione della vostra tartaruga un’isoletta, ideale come prendisole, ma può essere utilizzata anche come grotta per nascondersi.

Questa vasca è ideale anche per ospitare due tartarughe, se di piccole dimensioni.

La vasca per tartarughe Zolux misura 50 cm x 25,5 cm x 20,5 cm. Si tratta di un Aquaterrarium bello da vedere e accogliente per le tartarughe. Offre infatti un habitat semplice, adatto alle tartarughe acquatiche o ideale per due tartarughe fino a 5 cm.

Le tartarughe avranno a  disposizione una griglia con un sistema di blocco, posizionata sulla parte superiore del terrario, che garantirà maggiore sicurezza, sia per il rischio di evasione che per le intrusioni esterne, come gatti e bambini, o cadute di oggetti.

Inoltre, all’interno della vasca è presente un filtro molto potente e regolabile, che permette di mantenere l’acqua pulita.

L’habitat delle tartarughe d’acqua

Così come la cuccia per il cane, anche la vasca delle tartarughe deve offrire l’ambiente più confortevole possibile per la vita del vostro animale. L’habitat ideale di una tartaruga è in una zona umida e secca, e anche se in casa vostra non avranno a disposizione un lago o un fiume, potrete ricreare tutte le caratteristiche necessarie per la loro sopravvivenza. La vasca per le tartarughe o tartarughiera altro non è che una vasca dove le tartarughe d’acqua possono ritrovare il loro habitat ideale.

Per stare bene in un ambiente, le tartarughe hanno bisogno di spazio. Infatti, sbagliando, in molti pensano che le tartarughe essendo animali di piccole dimensioni, non abbiano bisogno di grande spazio a disposizione per muoversi, ma non è così. Per essere felici, e crescere in salute, le tartarughe hanno bisogno di spazio per nuotare e muoversi liberamente, evitate quindi di acquistare una vasca tonda e di piccole dimensioni. Considerate anche che le tartarughe d’acqua vogliono nuotare, quindi nella vasca deve essere prevista una zona acquatica abbastanza profonda da permettergli di farlo. Poi man mano che crescerà potrà avere bisogno di sempre più spazio, quindi valutate anche la possibilità di acquistare una vasca sempre più grande.
Per uscire più agilmente dall’acqua, una tartaruga potrebbe avere bisogno di alcuni accessori che rendono l’ambiente più gradevole. Tra questi: tronchi, sassi, foglie e piantine.
Inoltre, le tartarughe sono abituate a vivere tra i 25° e i 28° C. È importante anche che la vasca abbia alcuni spazi coperti. Infatti, alcune tartarughe vanno in letargo. In base alla tipologia della vostra tartaruga considerate questo aspetto.

Fondamentale è anche la pulizia, l’acqua va cambiata spesso perché le tartarughe producono tantissimi escrementi.

Cos’è la vasca per le tartarughe?

La vasca per tartarughe è l’ambiente domestico che ricrea l’habitat in cui le tartarughe crescono e vivono. Naturalmente deve permettere alle tartarughe di viverci tranquillamente, senza problemi di spazio. Di solito le vasche per le tartarughe sono composte da due aree: una acquatica, dove le tartarughe possono nuotare, e una asciutta, chiamata anche solarium. In quest’ultima viene ricreato un finto sole, con delle lampade, che permettono alle tartarughe di sviluppare la vitamina D.
L’ideale sarebbe posizionare la vasca per le tartarughe in una zona soleggiata della casa, ma se questo non è possibile, munitevi di lampade per rettili. Le tartarughe d’acqua hanno bisogno di prendere il sole tutti i giorni per crescere bene.

Tra la zona asciutta e quella acquatica c’è la rampa, che deve essere realizzata in materiale antiscivolo per permettere alla tartaruga di uscire comodamente dall’acqua. Se avete più di una tartaruga, le rampe devono essere più di una.
La vasca per tartarughe permette alla tartaruga di vivere in un ambiente simile a quello che potrebbe trovare in natura, inoltre dovrebbe essere facile da spostare e da pulire. All’interno di una stessa vasca, in base alle dimensioni di quest’ultima e a quelle delle vostre tartarughe, possono vivere anche più di una.

Quali caratteristiche deve avere una vasca per le tartarughe?

Vi consigliamo di acquistare un acquario termoriscaldato, completo di alcuni accessori che renderanno l’ambiente ancora più confortevole, come ad esempio sassi e isolette. In questo modo la tartaruga potrà trascorrere del tempo anche fuori dall’acqua. Esistono tartarughiere complete già di accessori, come ad esempio tronchi di albero o piantine di plastica, che le aiutano a risalire dall’acqua e danno colore all’ambiente, oppure potrete acquistarli separatamente.

Dal momento che le tartarughe hanno bisogno di un ambiente caldo, vi consigliamo di munire la vasca di una comoda lampada a luce UV, specifica per rettili. In questo modo, nelle zone esterne potranno godere di una temperatura più alta, intorno ai 30° C. La lampada servirà per garantire alle tartarughe una buona salute. Infatti senza luce UV le tartarughe non riescono a produrre vitamina D e rischiano di ammalarsi.
Per assicurarvi che la temperatura venga mantenuta correttamente, vi consigliamo di munirvi di termometro. In questo modo potrete verificare che l’acqua abbia una temperatura costante e non scenda mai sotto un determinato livello.
Per mantenere il più pulita possibile la vasca delle tartarughe vi consigliamo di lavarla spesso e utilizzare gli appositi filtri.

Materiali della vasca per tartarughe?

L’ideale è di acquistare una vasca in plastica, perché sono più facili da pulire rispetto agli acquari di vetro, quindi vi permetteranno un livello di igiene migliore. Se invece la vostra vasca è in vetro, munitevi di pazienza, per smontarla, dove possibile, e lavare ogni elemento che la compone.
Alcune tipologie di tartarughe, come la tartaruga russa, trascorrono molto tempo sottoterra. Nel caso di una vasca, ad esempio, potrà essere utile un tronco di legno a forma di cupola, magari bagnato per mantenere un ambiente umido.

All’interno della vasca dovranno poi esserci delle rocce, che permettano alle tartarughe di sdraiarsi. Assicurati che queste rocce siano spaziose a sufficienza per contenerle.

Le dimensioni di una vasca per tartarughe?

Le dimensioni di una vasca per tartarughe sono fondamentali. All’interno di una vasca una tartaruga mangerà e dormirà, quindi deve avere tutto lo spazio necessario per essere felice. Per la scelta occorre tenere in considerazione la forma della vasca, la specie della vostra tartaruga e, di conseguenza, il tempo impiegato dall’animale per crescere. Inoltre, è importante anche considerare se la tartaruga vivrà da sola oppure no all’interno della vasca. Se le tartarughe sono due, ma sono di piccole dimensioni, potete anche considerare una vasca media.
Fate attenzione anche che le pareti della vasca siano abbastanza alte da evitare che la tartaruga scappi o si faccia male arrampicandosi. La grandezza, la forma e i materiali delle pareti devono proteggere il vostro animale.

Manutenzione: pulizia e cambio dell’acqua

Come dicevamo, è di fondamentale importanza, mantenere una vasca per le tartarughe sempre pulita. L’acqua in particolare, va cambiata spesso. Fate attenzione a non metterla troppo fredda. Non tutti lo sanno, ma le tartarughe possono ammalarsi di polmonite, inoltre, soffrono molto il freddo, quindi un bagno nell’acqua fredda rischia di causare loro uno shock termico che a volte potrebbe rivelarsi fatale, purtroppo. Se volete evitare questo problema pensate all’eventualità di acquistare una vasca dotata di riscaldatore, che manterrà la temperatura sempre costante.
Per pulire la vasca occorre togliere la tartaruga e, dopo averla spostata, pulire le pareti interne con una soluzione di candeggina e acqua calda molto diluita per uccidere eventuali batteri. Poi, una volta eseguita questa operazione, sciacquate con acqua calda per essere sicuri di eliminare i residui di candeggina e lasciate ad asciugare. Potete lavare la vasca delle tartaruga anche con igienizzanti specifici, se ne trovano tantissimi in ogni negozio per animali.

Poi sostituite tutto il substrato della vasca, come il muschio, i trucioli, i gusci di cocco, con altri freschi. Infine lavate bene le rocce e rimuovete eventuali alghe o piante.
Ogni volta che effettuate queste operazioni ricordatevi di indossare sempre i guanti per evitare di entrare in contatto con eventuali batteri delle tartarughe.
La vasca va pulita completamente una volta o due al mese. Tutti i giorni ricordatevi invece di pulire gli escrementi e controllate che i filtri che devono tenere pulita l’acqua funzionino correttamente.