Test Rapido Covid

Con l’aumento dei contagi, sono sempre più le persone che corrono a effettuare test per rilevare la presenza del Coronavirus.

I motivi che ci spingono a farli sono molteplici: possono essere dovuti all’aver avuto un contatto con una persona positiva, oppure alla comparsa di sintomi o, ancora, per un semplice controllo.

L’infezione da SARS-CoV-2, che è responsabile del COVID-19, al momento può essere rilevata da differenti tipologie di test, ognuna con una funzione specifica.

Quali test Covid esistono?

Vediamo le varie tipologie di test che possiamo fare.

TEST MOLECOLARE

È il classico “tampone” ed è considerato, ad oggi, il metodo più attendibile per rilevare la presenza del COVID-19. Viene eseguito analizzando il muco prelevato tramite un tampone naso/oro-faringeo, ossia effettuato sia nel naso che nella bocca con un bastoncino cotonato.

Il tampone dura pochi secondi e può causare un leggero fastidio, ma non è doloroso. Può essere effettuato a pagamento, presso uno dei laboratori di riferimento individuati dalla Regione di appartenenza o gratuitamente quando si è in isolamento a causa di una positività rilevata con tampone rapido o di un contatto con un positivo.

Il test molecolare sul campione prelevato avviene in laboratorio e ha un tempo di risposta che va dalle 24 alle 48 ore. Consiste nell’estrazione, nella purificazione e nella ricerca dell’RNA virale.

Test antigenico rapido

Il test rapido si chiama antigenico perché non ricerca il genoma virale, come nel caso di un test molecolare, bensì ricerca l’antigene, quindi la proteina superficiale del virus. Si effettua tramite un tampone naso-faringeo.

È sufficiente un test rapido per formulare una diagnosi sul COVID-19?

Il test rapido è considerato attendibile, ma in caso di positività, occorre sempre effettuare anche un test molecolare per confermare la diagnosi. Potrebbero, infatti, verificarsi casi di esiti falsi-positivi.

Allo stesso modo, potrebbe verificarsi un falso-negativo, quindi nel caso di un contatto stretto con un positivo o di sintomi forti, è sempre meglio confermare il risultato con un molecolare.

I tempi di risposta di un test antigenico vanno dai 15 ai 30 minuti ed è per questo motivo che viene largamente utilizzato, per fare in modo di accelerare i tempi di individuazione di eventuali casi di COVID-19, ad esempio nei porti, nelle stazioni e negli aeroporti, ma anche nelle scuole e negli uffici.

Test sierologico

Il test sierologico non viene effettuato tramite un tampone naso/oro-faringeo, bensì attraverso le analisi del sangue. Può essere di due modi:

  • quantitativo: prevede un vero e proprio prelievo di sangue e serve a individuare la quantità di anticorpi prodotti;
  • qualitativo rapido: viene effettuato tramite il prelievo di una singola goccia di sangue e serve a individuare se il sistema immunitario ha prodotto anticorpi di risposta perché è entrato in contatto con il virus.

Allo stesso modo, anche gli anticorpi prodotti possono essere di due tipi:

  • immunoglobuline IgM, che sono le prime a essere prodotte quando vi è un’infezione;
  • immunoglobuline IgC, che sono prodotte successivamente e, quindi, in caso di presenza nel sangue, vuol dire che l’organismo ha contratto l’infezione in passato.

Se vuoi effettuare in completa autonomia un test sierologico qualitativo rapido, su Amazon puoi trovarne vari tipi, come questo prodotto da Prima Home Test, che ti offre risultati in 10 minuti.

La confezione contiene una busta di alluminio con una cassetta COVID-19 IgG SPIKE RAPID TEST e una bustina essiccante, un flaconcino contagocce con il diluente, una pipetta per il prelievo di sangue, 2 lancette pungidito, una garza detergente antisettica.

Promo
Prima Home Test Primacovid Covid-19 Serological Test, Self Test per la Rilevazione Qualitativa di...
  • SEMPLICE a partire da una goccia di sangue
  • VELOCE risultato visibile dopo 10 minuti

Segui questi passaggi per effettuare facilmente il test e verificare la presenza di anticorpi dopo la vaccinazione o la guarigione.

  1. Pungi il dito e con la pipetta, preleva il campione di sangue.
  2. Inserisci il sangue raccolto nello spazio del tester indicato con S.
  3. Aggiungi 2 gocce di diluente e attendi 10 minuti.

Se compaiono due lineette, C e T, vuol dire che gli anticorpi ci sono e sono stati rilevati. Se compare solo la linea C, significa che non ci sono anticorpi o che non sono abbastanza forti da essere rilevati da questo test.

Se compare solo la linea T, il test non è valido e occorre effettuarlo di nuovo.

Test salivare

 Un test di questo tipo va effettuato solo nel caso in cui non si riesca a effettuarne uno naso/oro-faringeo e, quindi, nei seguenti casi:

  • bambini;
  • persone con disturbi dello spettro autistico;
  • disabili;

 Test anticorpi neutralizzanti

 Questa tipologia di test si effettua per misurare la presenza di anticorpi COVID-19 a partire da 7-10 giorni dalla guarigione o 15 giorni dalla vaccinazione.

In particolare, il test analizza la presenza di anticorpi per la porzione RBD della proteina Spike.

 Test fai da te

 Una soluzione veloce e sempre più diffusa nelle ultime settimane è quella rappresentata dai test fai da te.

Si trovano facilmente sul mercato e permettono di essere effettuati in casa, in completa autonomia, ottenendo risultati in pochi minuti. Per questo motivo, sempre più persone scelgono di farli prima di una cena, una festa o comunque un evento in cui saranno a contatto con più persone.

L’attendibilità di questi test è più bassa rispetto a tutti gli altri e, infatti, non vengono considerati nei dati ufficiali raccolti ogni giorno dal Ministero della Salute. Ecco perché si consiglia di effettuare il test fai da te semplicemente per un controllo, ma in caso di sintomi o di contatto con un positivo, è opportuno effettuare un test antigenico o, ancora meglio, direttamente un test molecolare.

Il test fai da te, infatti, ha più possibilità di dare un falso negativo, anche perché potrebbe essere effettuato in modo non corretto.

Ad ogni modo, vediamo insieme come si fa un test fai da te e quali sono le caratteristiche principali di quelli esistenti sul mercato.

Test fai da te COVID-19: come funziona?

Il test fai da te consente di rilevare gli antigeni nucleoproteici che sono presenti sulla superficie del Coronavirus quindi, a differenza del test molecolare, non rileva il genoma a RNA virale.

Può essere di due tipi:

  1. il tampone nasale vede l’inserimento di un bastoncino ovattato all’interno della cavità nasale e la successiva rotazione, volta a raccogliere il materiale biologico. Dopo di ciò, il bastoncino viene inserito in una provetta in cui è presente il liquido reagente e, poi, si prelevano alcune gocce del campione per bagnare il tester. Se, dopo pochi minuti, compaiono due lineette, si è positivi al COVID-19;
  2. il tampone salivare consiste nell’inserimento di un bastoncino ovattato all’interno della cavità orale, ruotandolo e raccogliendo materiale biologico. Allo stesso modo di quello nasale, il bastoncino viene inserito nella provetta e, poi, sul tester e l’eventuale comparsa di due lineette dopo qualche minuto, determina la positività al COVID-19.

In caso di negatività, quindi, compare una sola lineetta, che è indicata dalla lettera C.

In caso di positività, invece, compaiono due lineette, indicate dalle lettere C e T.

Se, invece, non compare alcuna lineetta, vuol dire che il risultato è nullo poiché il test non è stato eseguito in modo corretto e occorre ripeterlo.

Un test fai da te, quindi, è comodo da fare in caso si abbia bisogno di avere una risposta immediata e non si voglia attendere l’esito di un molecolare. Però, come già detto, in caso di comparsa di sintomi o di contatto stretto con una persona positiva è utile effettuare una delle altre tipologie di test, oltre che seguire tutte le disposizioni delle autorità relative all’isolamento fiduciario.

Tamponi fai da te: quali acquistare?

Se vuoi acquistare un test fai da te da effettuare in casa, ti consigliamo di rivolgerti ad Amazon, dove puoi trovare sempre una vasta scelta dei prodotti migliori, a prezzi convenienti e spediti direttamente a casa tua in pochissimo tempo.

Ecco alcuni dei modelli migliori.

Il primo che ti proponiamo è un test rapido a marchio Boson, utile per rilevare l’antigene SARS-COV-2. La scatola comprende 5 test, con certificazione CE e permette di ottenere risultati in 15 minuti.

Questa tipologia di tampone va effettuato all’interno della cavità nasale entro i primi 7 giorni da un’eventuale comparsa di sintomi, ma non deve essere utilizzato come unica base per escludere o confermare la presenza del virus. L’utilizzo è vietato ai minori di 14 anni senza l’assistenza di un adulto.

La confezione comprende 5 bastoncini ovattati, 5 tester, 5 soluzioni reagenti, 5 tappi con set di gocciolamento e 5 provette. Queste ultime non sono imbustate singolarmente, quindi è preferibile utilizzare dei guanti monouso per maneggiare il prodotto.

Ecco i passaggi da seguire per effettuare correttamente il test:

  1. Soffia accuratamente il naso.
  2. Disinfetta le mani e utilizza dei guanti monouso.
  3. Apri la soluzione e spremi all’interno della provetta.
  4. Estrai il bastoncino ovattato dalla confezione senza toccarne la punta.
  5. Inserisci il bastoncino nella narice fino a 2,5 cm di profondità e fallo girare 3-4 volte. Ripeti con l’altra narice.
  6. Inserisci il tampone nella provetta, giralo 3-4 volte all’interno del liquido e poi lascialo lì per un minuto.
  7. Schiaccia la provetta con le dita mentre estrai il tampone.
  8. Metti il tappo con il set di gocciolamento sulla provetta.
  9. Posiziona il tester su una superficie piana e bagna lo spazio indicato con S con 3 gocce di campione presente nella provetta.
  10. Il risultato apparirà dopo 15-20 minuti massimo.
Boson Test Rapido per l'Antigene SARS-COV-2 - Scatola da 5 test
  • Test antigenico rapido "Self" da tampone...
  • Certificazione CE

Passiamo ora a un test fai da te salivare, fabbricato da Polonord Adeste e venduto in una confezione da 5, certificata CE.

Rileva anche le varianti e ha un’accuratezza del 97%, oltre che una sensibilità relativa del 90% e una specificità relativa del 99,3%.

Ecco i passaggi che devi seguire per effettuare il test.

  1. Tossisci profondamente 3-5 volte.
  2. Posiziona il piccolo imbuto sulla provetta e raccogli qualche goccia di saliva, fino al livello indicato sulla scatola.
  3. Togli l’imbuto e inserisci anche il liquido reagente all’interno della provetta.
  4. Inserisci il tappo contagocce e comprimi il tubetto 10-15 volte.
  5. Posiziona il tester su una superficie piana e inserisci 2 gocce di liquido sulla zona indicata con S.
  6. Attendi 15 minuti e otterrai il risultato.

Qui l’elenco dei migliori test rapidi covid da acquistare online: